Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sindaci contro Regione «Deve gestire lei i ponti sull’Idrovia»

DOLOSindaci e consiglieri regionali del Partito Democratico contro la Regione sulla gestione dei ponti dell’idrovia Padova-Venezia. Il Genio Civile ha di fatto inviato una lettera ai Comuni di Padova,...

DOLO

Sindaci e consiglieri regionali del Partito Democratico contro la Regione sulla gestione dei ponti dell’idrovia Padova-Venezia. Il Genio Civile ha di fatto inviato una lettera ai Comuni di Padova, Mira, Dolo, Saonara e Vigonovo (ma in realtà doveva essere inviata a Stra) per fissare un incontro sui ponti dell’Idrovia.

La proposta è di cedere ai Comuni ponti e cavalcavia, pena la loro chiusura. Si tratta dei ponti numero 11 (Mira, via Primo Maggio), numero 10 (Dolo, via Brentasecca), ponte ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

DOLO

Sindaci e consiglieri regionali del Partito Democratico contro la Regione sulla gestione dei ponti dell’idrovia Padova-Venezia. Il Genio Civile ha di fatto inviato una lettera ai Comuni di Padova, Mira, Dolo, Saonara e Vigonovo (ma in realtà doveva essere inviata a Stra) per fissare un incontro sui ponti dell’Idrovia.

La proposta è di cedere ai Comuni ponti e cavalcavia, pena la loro chiusura. Si tratta dei ponti numero 11 (Mira, via Primo Maggio), numero 10 (Dolo, via Brentasecca), ponte 6 (Stra, via Cesare Battisti), ponte 4 (Saonara, via Villanova) e ponte 2 (Padova, via Messico).

Tra le motivazioni, la mancanza di capitoli di spesa dedicati a questo tipo di interventi. I Comuni di Mira, Dolo e Stra respingono al mittente la proposta.

«Da anni Mira e i suoi cittadini chiedono alla Regione di fare manutenzione al cavalcavia di Piazza Vecchia», ricorda il sindaco di Mira Marco Dori, «I cittadini e le casse pubbliche di Mira hanno già dato: ogni anno spendono 400 mila euro per i ponti sul Naviglio, senza ricevere niente in cambio».

Duro anche il sindaco di Dolo, Alberto Polo: «Uno scaricabarile scandaloso al quale non ci presteremo: sono strutture regionali».

« Da anni chiediamo con forza», spiega il sindaco di Stra, Caterina Cacciavillani, «almeno il completamento dell’Idrovia. E adesso, oltre a non avere certezze su quest’opera, ci si vuole attribuire l’onere della gestione dei ponti». Critici con la Regione i consiglieri regionali del Pd Bruno Pigozzo e Francesca Zottis. —

A.Ab.