Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La videosorveglianza non funziona a Stretti

ERACLEAProblemi con il sistema di videosorveglianza a Eraclea Paese. A segnalarli, Danilo Biondi della civica con Talon sulla scorta di un episodio di truffa che ha coinvolto un anziano. Un raggiro...

ERACLEA

Problemi con il sistema di videosorveglianza a Eraclea Paese. A segnalarli, Danilo Biondi della civica con Talon sulla scorta di un episodio di truffa che ha coinvolto un anziano. Un raggiro ai danni di un anziano residente nella frazione di Stretti, con la proposta di falsi investimenti che ha comportato l’estorsione di soldi e molta apprensione per la vittima.

«Il crimine», ricorda Biondi, «ha avuto come scenario iniziale piazza Monsignor Roberto Voltolina, dove l’anziano aveva lasci ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

ERACLEA

Problemi con il sistema di videosorveglianza a Eraclea Paese. A segnalarli, Danilo Biondi della civica con Talon sulla scorta di un episodio di truffa che ha coinvolto un anziano. Un raggiro ai danni di un anziano residente nella frazione di Stretti, con la proposta di falsi investimenti che ha comportato l’estorsione di soldi e molta apprensione per la vittima.

«Il crimine», ricorda Biondi, «ha avuto come scenario iniziale piazza Monsignor Roberto Voltolina, dove l’anziano aveva lasciato la propria auto in sosta per la messa domenicale, ed è terminato all’ingresso dell’abitazione dello stesso. La vittima ha poi trovato la forza di denunciare il reato ai carabinieri di Eraclea, con la speranza di poter risalire ai colpevoli, grazie all’impianto di videosorveglianza installato ai quattro accessi della rotatoria stradale SP 57 e SP54».

«La speranza però è stata disattesa dal mancato funzionamento dell’impianto», continua il suo racconto, «perciò non è stato possibile risalire al riconoscimento dei delinquenti e dell’auto usata per adescare la vittima. Venuto a conoscenza dell’accaduto, ho chiamato l’anziano per esprimere la mia solidarietà e comprendere cosa fosse successo. Ho deciso così di affrontare in Consiglio l’accaduto con un’interrogazione per chiedere la ragione del mancato funzionamento nel giorno del raggiro e se l’amministrazione fosse stata a conoscenza dei problemi».

«Mi è stato risposto», conclude il suo intervento, «che è “fermo” per motivi tecnici, che l’amministrazione era a conoscenza del malfunzionamento e che solo entro la fine dell’anno l’impianto sarà aggiustato». —

G.Ca.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI