Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ferrari: «Seimila poveri in Riviera del Brenta»

STRASono seimila le persone che abitano in Riviera del Brenta e che si trovano in condizioni di povertà. Perciò questo tema dovrà diventare fra i temi principali delle prossime elezioni comunali a...

STRA

Sono seimila le persone che abitano in Riviera del Brenta e che si trovano in condizioni di povertà. Perciò questo tema dovrà diventare fra i temi principali delle prossime elezioni comunali a Stra e Camponogara.

Lo sostiene Franco Ferrari, consigliere regionale ed ideatore della lista “Civica per il Veneto”.

Ferrari, che di professione è imprenditore, parte da un’analisi delle esigenze rilevate negli incontri fatti in questi ultimi due anni e mezzo con i cittadini, nel suo ufficio polit ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

STRA

Sono seimila le persone che abitano in Riviera del Brenta e che si trovano in condizioni di povertà. Perciò questo tema dovrà diventare fra i temi principali delle prossime elezioni comunali a Stra e Camponogara.

Lo sostiene Franco Ferrari, consigliere regionale ed ideatore della lista “Civica per il Veneto”.

Ferrari, che di professione è imprenditore, parte da un’analisi delle esigenze rilevate negli incontri fatti in questi ultimi due anni e mezzo con i cittadini, nel suo ufficio politico di Camponogara in Piazza Mazzini.

In Riviera del Brenta le persone in difficoltà economiche e senza mezzi per sbarcare il lunario si stima siano oltre seimila.

Chiara quindi l’analisi. «Servono politiche più integrate fra Regione ed enti locali e Governo centrale», avverte Ferrari, « in grado di ridurre queste sacche di miseria molto estese».

«In questi anni ho ricevuto centinaia di visite», spiega Ferrari, «e ho ascoltato tantissime persone provenienti sia da Camponogara e da altri centri della Riviera del Brenta e del veneziano. Persone in difficoltà perché anziane con una pensione minima, over 50 rimasti senza lavoro in un’età in cui nessuno li vuole e e giovani che il lavoro non riescono a trovarlo. Tante le coppie non in grado di pagare l’affitto e ne in grado di pagare le bollette o il cibo pur avendo figli piccoli da sfamare».

«Mi sono attivato», conclude Ferrari, «per dare un sostegno alle famiglie, senza enfatizzare l’iniziativa perché ritengo che vada salvaguardata la dignità delle persone. M’impegnerò sempre a promuovere un’iniziativa concreta nei confronti delle famiglie disagiate». —

A.Ab.