Selfie e tuffo da Rialto per una scommessa rischia multa e denuncia

Un turista australiano immortalato da un gruppo di ragazzi Il sindaco: «Sembra una città allo sbando, ma non è così»



Si tuffa in costume rosa dal Ponte di Rialto, ma prima si fa un selfie in piedi sulla balaustra.


Nella notte di Ferragosto si è consumato l’ennesimo episodio di degrado che poteva costare la vita a un giovane australiano. Un ragazzo verso mezzanotte si è infatti lanciato dal ponte, rischiando di farsi molto male. Non a caso chi lo ha visto risalire ha detto che lamentava un fortissimo dolore al ginocchio.

Sembra che il giovane di nome Renè avesse perso una scommessa e stesse cercando qualcuno che riprendesse la sua acrobazia per poi inviarla come prova al suo fidanzato. Qualche veneziano di passaggio gli avrebbe detto più e più volte che non si doveva fare. Il ragazzo però continuava a domandare ai passanti di riprenderlo. Alla fine un gruppetto di ragazzini ha accettato e la bravata compiuta. Sul ponte sono rimaste delle bottiglie di birra di vetro che, nel caso di caduta sulla barca o sulla testa di qualcuno, avrebbero provocato dei seri danni.

La sequenza è stata immortalata e postata sulla pagina Facebook Golden Goldon Contest («gruppo di goliardia e civiltà»), suscitando molti commenti. Se il giovane venisse trovato dovrebbe non solo pagare 450 euro, ma scatterebbe subito la denuncia penale «ai sensi del codice navigazione art. 1231 sulla sicurezza della navigazione». La vice comandante della polizia locale Maria Teresa Maniero ha detto che al momento si stanno facendo delle verifiche, ma ha sottolineato l’importanza di chiamare subito vigili o polizia nel caso si fosse testimoni di questi eventi «che rappresentano prima di tutto un rischio per le persone stesse». Nel 2016 un marinaio neozelandese si tuffò da Rialto centrando un taxi e morendo dopo pochi mesi.

«Se continuano a buttarsi, li multiamo e incassiamo i soldi» ha detto ieri mattina il sindaco Luigi Brugnaro a margine di un evento in Marittima «Ricordiamoci però che queste cose sono sempre successe, basti pensare al Redentore, e che più se ne parla più si dà un’immagine della città allo sbando, cosa che non è». —



Video del giorno

Come mantenere i muscoli tonici: gli esercizi per rallentare la sarcopenia

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi