Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cacco, sospesa la licenza della tabaccheria

CAMPONOGARAI Monopoli di Stato sospendono in maniera definitiva la licenza per la rivendita dei tabacchi a Manuela Cacco, ma l’ex bar di via Arzerini della camponogarese condannata per il delitto di...

CAMPONOGARA

I Monopoli di Stato sospendono in maniera definitiva la licenza per la rivendita dei tabacchi a Manuela Cacco, ma l’ex bar di via Arzerini della camponogarese condannata per il delitto di Isabella Noventa insieme ai fratelli Debora e Freddy Sorgato, da settembre potrà avere nuovamente la rivendita dei tabacchi e già ora è ricevitoria. A spiegarlo è il titolare del “Clap Caffè” Claudio Boscardin: «Nel mio bar non ho introdotto macchinette mangiasoldi come le slot machine», «c’è per ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAMPONOGARA

I Monopoli di Stato sospendono in maniera definitiva la licenza per la rivendita dei tabacchi a Manuela Cacco, ma l’ex bar di via Arzerini della camponogarese condannata per il delitto di Isabella Noventa insieme ai fratelli Debora e Freddy Sorgato, da settembre potrà avere nuovamente la rivendita dei tabacchi e già ora è ricevitoria. A spiegarlo è il titolare del “Clap Caffè” Claudio Boscardin: «Nel mio bar non ho introdotto macchinette mangiasoldi come le slot machine», «c’è però una piccola ricevitoria con la vendita di Gratta e vinci. La concessione alla signora Cacco per la vendita dei tabacchi c’è ancora ma è stata sospesa dai Monopoli di Stato. Per questo ho deciso di chiedere una nuova concessione allo Stato che me l’ha concessa per settembre. Spero che questo posto sia ricordato più per la mia gestione che per i trascorsi collegati al delitto Noventa». Manuela Cacco è stata condannata a 16 anni di carcere, i fratelli Sorgato sono stati condannati in primo grado a 30 anni di carcere. L’ex tabaccaia attende la sentenza della Corte d’Appello. —

A.Ab.