Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rissa al parco, quindicenne accoltellato

La resa dei conti per una questione legata a una ragazza finisce con il ferimento del giovane da parte di un altro minore

PIANIGA. Una lite tra minorenni iniziata la settimana scorsa, finita mercoledì con una coltellata. È successo a Pianiga, in pieno giorno, al parco dei Gelsi. Non è ancora chiaro cos’abbia scatenato la violenza. La causa potrebbe essere la gelosia: forse una questione d’amore legata ad una ragazza contesa da due giovani. Uno è un quindicenne di Pianiga, l’altro avrebbe invece origini straniere e sarebbe anche lui minorenne.

Sette giorni fa i due ragazzi si telefonano, si insultano e si minacci ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIANIGA. Una lite tra minorenni iniziata la settimana scorsa, finita mercoledì con una coltellata. È successo a Pianiga, in pieno giorno, al parco dei Gelsi. Non è ancora chiaro cos’abbia scatenato la violenza. La causa potrebbe essere la gelosia: forse una questione d’amore legata ad una ragazza contesa da due giovani. Uno è un quindicenne di Pianiga, l’altro avrebbe invece origini straniere e sarebbe anche lui minorenne.

Sette giorni fa i due ragazzi si telefonano, si insultano e si minacciano a vicenda. Ma la cosa non finisce qui, si danno infatti appuntamento al parco per risolvere la questione di persona. Sembrerebbe l’inizio di un normale litigio tra adolescenti, ma la cosa va oltre. L’appuntamento è alle 17, i due si presentano al parco accompagnati da alcuni amici.

Un testimone riferisce che il ragazzo straniero si presenta con un folto gruppo di compagni. I due iniziano a discutere ma la situazione degenera. Partono gli insulti, alcuni pare a sfondo razziale. Ad un certo punto altri ragazzi si avvicinano al giovane di Pianiga e lo circondano. A quel punto alcuni suoi amici si fanno avanti per difenderlo ma un ragazzo dell’altro gruppo tira fuori subito un coltello e lo punta alla gola di uno di loro. Lo minaccia ma per fortuna non affonda la lama.

Lancia però un fendente contro il braccio del quindicenne e lo ferisce. A quel punto il gruppo si dilegua velocemente allontanandosi dal giovane che sta sanguinando e dai suoi compagni. Poco dopo arrivano ambulanza e carabinieri. Al ragazzo ferito vengono dati cinque punti di sutura. Adesso sta bene ma la paura è stata tanta.

Sconvolta la madre del giovane ferito, che su facebook racconta l’accaduto e ringrazia gli amici del figlio per averlo salvato da una situazione che poteva finire in tragedia. «Sappiamo chi sono», scrive la mamma sul social network, «andrò a sporgere denuncia e si arrangeranno i carabinieri». Sempre su facebook scrive uno degli amici del giovane accoltellato: «Sono il ragazzo a cui hanno puntato il coltello alla gola. Alla vista del mio amico in difficoltà mi sono sentito in dovere di difenderlo perché le persone che gli andavano contro erano due. Alla mia richiesta di posare il coltello il ragazzo mi ha risposto in modo negativo e violento». Poteva finire con una disgrazia.

Inquieta che il fatto sia avvenuto in pieno giorno, alle 17, ma soprattutto che i protagonisti siano tutti minorenni. Il ragazzo accoltellato ha quindici anni e anche chi ha lo ha ferito pare che sia un minorenne. Il parco dei Gelsi, negli ultimi mesi, è teatro di scene allarmanti. Prima una serie di atti di vandalismo, sempre compiuti da ragazzi giovanissimi. Adesso una rissa che finisce con un coltello puntato alla gola ed un ragazzo di quindici anni che si becca una coltellata. —