Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’assessore Calzavara «Pronti a fornire servizi a Santa Maria di Sala»

PIANIGA. «Se il Comune di Santa Maria di Sala, decide di uscire dall’Unione dei Comuni del Miranese siamo pronti ad attivare una convenzione ad hoc per fornire servizi in comune della polizia locale,...

PIANIGA. «Se il Comune di Santa Maria di Sala, decide di uscire dall’Unione dei Comuni del Miranese siamo pronti ad attivare una convenzione ad hoc per fornire servizi in comune della polizia locale, come ad esempio controlli notturni del territorio , pattugliamenti congiunti e tanto altro ancora». Questa la posizione dell’assessore alla polizia locale e alla sicurezza Massimo Calzavara che è stato per due mandati sindaco a cui è succeduto sulla poltrona di primo cittadino, l’ex vicesindaco ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIANIGA. «Se il Comune di Santa Maria di Sala, decide di uscire dall’Unione dei Comuni del Miranese siamo pronti ad attivare una convenzione ad hoc per fornire servizi in comune della polizia locale, come ad esempio controlli notturni del territorio , pattugliamenti congiunti e tanto altro ancora». Questa la posizione dell’assessore alla polizia locale e alla sicurezza Massimo Calzavara che è stato per due mandati sindaco a cui è succeduto sulla poltrona di primo cittadino, l’ex vicesindaco Federico Calzavara.

L’assessore interviene dopo l’ultimatum del sindaco di Santa Maria di Sala Nicola Fragomeni ai colleghi dell’Unione del Miranese. «Comprendo le necessità del Comune Salese di avere i servizi e la sede della polizia locale sul posto ad esempio in villa Farsetti. Come Comune», spiega Massimo Calzavara, «non abbiamo aderito in passato ne all’Unione dei Comuni della Riviera del Brenta ( a cui aderiscono Dolo, Fossò , Fiesso , Campagna Lupia) e neanche all’Unione dei Comuni del Miranese. Tutto questo anche se ci era stato espressamente chiesto. Preferiamo dei servizi e sedi in loco». Durante la campagna elettorale poi vinta trionfalmente dalla maggioranza di cui Calzavara fa parte , la questione dell’adesione all’Unione dei Comuni era stata affrontata anche in un pubblico dibattito. Per l’assessore ed ex sindaco Calzavara una prospettiva di fusione fra comuni invece ci sarebbe, ma sarebbe più omogenea quella fra Pianiga, Santa Maria di Sala e Vigonza. Questo rappresenterebbe un territorio in cui grande importanza ha anche l’assetto produttivo con grandi zone artigianali ed industriali. —

Alessandro Abbadir. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.