Banco di delfini avvistato davanti a Pellestrina

I bellissimi cetacei, sani e giuocherelloni, hanno accompagnato per un tratto gli esperti dell'Arpav

Delfini giocherelloni davanti a Venezia

 
PELLESTRINA. Belli, allegri, sani e soprattutto... giocherelloni. Un avvistamento che fa bene al cuore quello fatto dagli esperti dell’Agenzia regionale protezione ambientale (Arpav) davanti alle nostre spiagge. Un banco di circa 20 delfini è stato infatti avvicinato martedì 24 luglio, a 12 miglia a largo di Pellestrina.
 
 Ad incontrare questi bellissimi cetacei i biologi del Centro veneto acque marina e lagunari dell'Arpav, durante la campagna annuale di monitoraggio per la marine strategy.
 
 I delfini, per nulla impauriti, si sono avvicinati e per un tratto hanno accompagnato l'imbarcazione e il suo equipaggio. Quasi uno scambio di cortesie tra mammiferi. I delfini, infatti, come gli umani partosiscono e allattano i cuccioli e respirano l'aria.
 
I bellissimi esemplari, molto giocherelloni, erano intenti a nutrirsi, ma hanno dedicato parte del loro tempo anche a socializzare tra loro e a cercare di interagire con gli umani che li stavano osservando.
 
Si tratta di uno dei vari branchi divenuti stanziali in alto Adriatico e che stanno ingrassando in vista dell'arrivo dei cuccioli. La grande presenza di seppie e sardine, unita a quella dei molluschi rende le nostre zone una vera e propria "nursery" per i delfini.
 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi