Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Malore in acqua, veneziana muore davanti alla figlia a Ca' Savio

Inutili i soccorsi dei bagnini con le manovre di rianimazione. La tragedia sul tratto di mare di fronte al Camping del Sole

CA’ SAVIO. Muore per un arresto cardiocircolatorio durante un bagno in mare davanti alla figlia in vacanza con lei. È stato il terribile destino che ha sorpreso A.S., turista veneziana di 78 anni residente a Cannaregio, che alle 17 di ieri è stata ritrovata mentre galleggiava in mare senza vita in seguito ad un bagno a pochi metri dal bagnasciuga davanti al camping del Sole dove stava trascorrendo le vacanze.

Con molta probabilità l’anziana è stata colta da malore mentre si bagnava nell’acqua ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CA’ SAVIO. Muore per un arresto cardiocircolatorio durante un bagno in mare davanti alla figlia in vacanza con lei. È stato il terribile destino che ha sorpreso A.S., turista veneziana di 78 anni residente a Cannaregio, che alle 17 di ieri è stata ritrovata mentre galleggiava in mare senza vita in seguito ad un bagno a pochi metri dal bagnasciuga davanti al camping del Sole dove stava trascorrendo le vacanze.

Con molta probabilità l’anziana è stata colta da malore mentre si bagnava nell’acqua bassa, forse per il cambio repentino di temperatura fra l’acqua e l’aria data la calura registrata ieri.

Teatro della tragedia è stato lo specchio di mare di fronte al camping del Sole in via Meduna a Ca’ Savio, dove il personale addetto al salvamento, nonostante le condizioni del ritrovamento della donna in mare facessero temere il peggio, nell’immediato è intervenuto subito per tentare di salvarla in extremis. A non perdersi d’animo infatti il bagnino della torretta 38 in servizio per il camping che ha tentato tutte le manovre di rianimazione mentre arrivava sul posto il soccorso della Croce Verde di Cavallino-Treporti allertato dal servizio Suem 118.

Al personale sanitario delle emergenze non è rimasto che constatare il decesso della turista veneziana, mentre i carabinieri di Cavallino-Treporti facevano rapporto sull’accaduto. Le cause della morte ipotizzate dai soccorsi sarebbero naturali e quindi la salma è già a disposizione dei famigliari per la sepoltura. Pare infatti che la donna abbia dapprima avuto un malore improvviso che non le ha lasciato scampo facendole perdere i sensi e che quindi sia caduta a faccia in giù sull’acqua del mare senza riuscire più a respirare.

La salma recuperata in acqua e ricomposta è stata poi trasportata nella camera funebre del cimitero di Treporti in attesa del trasferimento a Venezia e dei funerali. Si tratta del secondo caso di morte durante il bagno in mare registrato nelle spiagge di Cavallino-Treporti in questa stagione balneare. —