Vongole dell’alto Adriatico premiati i pescatori di Caorle

Assegnato alla OP Bivalvia Veneto con il Co.Ge.Vo. il certificato di qualità È la prima attività a ricevere l’attestato nel Mediterraneo

CAORLE

È un grande successo per i pescatori del nostro mare Adriatico, ma in particolare per quelli che operano da Caorle a Venezia e fino a Chioggia. La OP Bivalvia Veneto, Società Cooperativa di Caorle, in sinergia con il Co.Ge.Vo., il Consorzio per la gestione delle vongole di Venezia e di Chioggia, ha infatti ottenuto la certificazione MSC (Marine Stwaedship Council) per la pesca delle vongole in Alto Adriatico, che è stata giudicata sostenibile e ben gestita in seguito ad una valutazione condotta dal certificatore indipendente DNV-GL.


Si tratta della prima attività di pesca a ricevere la certificazione non solo in Italia, ma in tutto il bacino del Mediterraneo.

Caorlotti, veneziani e chioggiotti sono stati più bravi dei tanto osannati pescatori della Croazia.

Composta da una flotta artigianale, OP Bivalvia, raggruppata nel Consorzio di Gestione Vongole (appunto i Co.Ge.Vo), opera nei distretti marittimi di Venezia e Chioggia, e tutte le barche associate rientrano nella certificazione.

Nella sede di OP Bivalvia, nella zona artigianale di via Traghete, è avvenuta ieri la cerimonia di consegna di questo importante certificato, alla presenza di numerose autorità cittadine, regionali e militari.

Le barche da pesca che rientrano nella certificazione misurano tra 11 e 15 metri e l’equipaggio è composto da una media di 2,5 membri ciascuna. La pesca è limitata a 4 giorni alla settimana. L’ammontare annuale delle catture si attesta intorno a 4.600 tonnellate (media del periodo 2016-2017), ovvero il 26% della produzione nazionale. Il consumo del prodotto è per il 95% fresco. OP Bivalvia Veneto impiega le draghe idrauliche su una superficie pari al 35% dell’area popolata dalle vongole. Periodicamente vengono, inoltre, effettuate importanti attività di spostamento di banchi naturali, utili a riseminare il prodotto in aree meno produttive.

«Siamo estremamente orgogliosi di questo risultato, che significherà impiegare ulteriore lavoro ed un impegno continuativo nelle nostre attività quotidiane, ma anche un grande prestigio», ha dichiarato Gianni Stival, presidente di O.P. Bivalvia Veneto.

Francesca Oppia, Program Manager di MSC per l’Italia, ha aggiunto che «questa certificazione crea grande entusiasmo: non è un punto di arrivo, bensì un punto di partenza per tutti gli operatori». —



Video del giorno

Maltempo in Sicilia, in arrivo il "Medicane": attesi nubifragi e venti fino a 100 km/h

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi