Venezia, turista borseggiato scrive al ladro: "Sono malato e sto per morire"

Martedì mattina in zona marciana dei ladri hanno rubato il portafoglio a un turista americano che si è recato dalla polizia e ha chiesto di diffondere questa lettera

VENEZIA. "Questo è il mio ultimo viaggio con mia moglie. Sono malato di cancro e sto per morire".

Inizia così la struggente lettera scritta a mano da un turista americano, in vacanza forse per l'ultima volta con sua moglie.

L'uomo è stato borseggiato in area marciana, forse sul vaporetto numero 1 o in piazza San Marco. Non appena se n'è accorto si è recato dalla polizia in Piazza e ha lasciato una lettera, chiedendo di diffonderla. 

Chiunque trovi il suo portafoglio lo porti dalla polizia in piazza San Marco.

Ecco il testo tradotto, dedicato alla persona che lo ha borseggiato:

"So che probabilmente non leggerai questo testo e non te ne importerà neanche nulla.

Noi siamo arrivati nella tua bellissima città il 14 luglio alle 14. Sul vaporetto numero 1 sono diventato la tua prossima vittima.

Questo è il mio ultimo viaggio con mia moglie. Sto morendo di cancro.

Mi hai lasciato senza soldi e senza carta di credito. Immagina anche solo per un istante quello che questo causa alla tua vittima. Ho pregato per perdonarti e prego per te affinché tu ti allontani da questo peccato che ferisce le persone innocenti.

Ti perdono. Michael Veley".

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Quanti milioni ha perso Lush, l'azienda felice senza social

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi