Bibione, aggredisce due colleghe sotto la doccia: arrestato

Controlli notturni dei carabinieri lungo il litorale

In manette un camerierie italo-albanese di 21 anni, Le violenze, negli spogliatoi di un hotel

BIBIONE. È stato il fiuto investigativo di una donna- carabiniere a incastrare un molesto 21enne originario dell'Albania, ma residente in Friuli, arrestato nella serata di ieri a Bibione con la pesante accusa di violenza sessuale, per avere molestato due colleghe da pochi giorni maggiorenni, residenti in Veneto.

Tutti e tre lavorano come camerieri in un albergo del litorale e hanno a disposizione degli alloggi vicini tra loro. Due gli episodi segnalati. Nel primo il 21enne ha spiato la sua vittima mentre si faceva la doccia, poi è “entrato in azione”, toccando la collega che si è messa a urlare disperata, per sfuggire alla morsa da bruto dell'uomo. Il secondo episodio è accaduto sabato, con lo stesso modus operandi. Anche l'altra 18enne si è confidata e così, i militari guidati dal comandante Raffaele Battipaglia sono riusciti a incastrare il 21enne friulano-albanese, che in queste ore è rinchiuso al carcere del Castello di Pordenone, in attesa dell'udienza di convalida. 

Video del giorno

Il concerto di Hendel alle Cinque Torri di Cortina

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi