Conto alla rovescia per l’inaugurazione della ruota panoramica

Sottomarina attende la fine dei lavori della giostra “Around Chioggia” Il sindaco Ferro: «Contiamo per sabato di poterla finalmente aprire»

SOTTOMARINA. La grande ruota panoramica “Around Chioggia” dovrebbe essere operativa nel weekend. Da due giorni cinque tir, dieci operai e una enorme gru sono all’opera per installare le otto strutture di base della giostra e consentire alla commissione pubblici spettacoli, che ha fatto un primo sopralluogo ieri e dovrebbe farne un altro oggi, di verificare il funzionamento e la sicurezza dell’impianto per dare l’ultimo via libera.

La ruota doveva aprire a fine giugno, ma la complessità dell’iter (si tratta di un impianto di grosse dimensioni e di un’area demaniale su cui insistono vincoli particolari) ha allungato i tempi. L’impatto, per chi in questi giorni ha raggiunto la zona diga, è notevole e dà la misura della suggestione panoramica che offrirà la giostra che arriva a 33 metri.


La grande ruota è stata costruita dalla società Lamberink, un’impresa olandese leader a livello internazionale specializzata proprio nella produzione di questo tipo di giostre. «Tutte le panoramiche posizionate in località di mare si trovano in luoghi molto suggestivi come porto o diga», spiega il sindaco Alessandro Ferro, «dove la mancanza di alti palazzi rende il panorama molto bello. Abbiamo scelto il contesto della diga dove si trovano manufatti importanti come il Forte di San Felice; abbiamo seguito l’esempio sperando che questo progetto sperimentale possa avviare un percorso volto a attrarre sempre più turisti non solo in centro storico o nel lungomare ma anche in luoghi un po’ più defilati. La commissione pubblici spettacoli tra ieri e oggi completerà l’iter autorizzativo e contiamo che per sabato la giostra possa essere aperta».

Entusiasta dei lavori in corso il titolare dello stabilimento “InDiga”.

«All’arrivo dei tir eravamo tutti molto eccitati», dice Ivano Boscolo Bielo, «e vedere le prime operazioni di montaggio è stato un momento di soddisfazione per quanti hanno lavorato duramente in questi mesi per portare a Chioggia questa novità. Per noi è sempre stato prioritario innovare e offrire qualcosa di diverso a residenti e turisti».

Soddisfatte anche le sigle di Asa e Ascot che hanno patrocinato l’iniziativa.

«Una ruota panoramica è un’attrazione che può turisticamente contraddistinguere l’immagine di una città», dice Giorgio Bellemo, presidente di Ascot, «sia per la sua bellezza strutturale che per il piacevole spettacolo visivo generato dall'altezza e per noi questa novità potrebbe essere veramente il giro di boa per far si che sempre più turisti scelgano i nostri esclusivi servizi. Non basta più il mare per attrarre visitatori, servono prodotti nuovi e idee innovative. Solo così Sottomarina, Isola Verde e Chioggia torneranno a essere protagoniste». —



BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
 

Video del giorno

Kenya, elefantessa partorisce due gemelli: non accadeva da anni

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi