In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Si sostituisce all'amico per l'esame della patente, ma è più alto di 20 cm e viene scoperto

Mestre, il caso è successo ieri mattina nella sede della Motorizzazione. L'uomo è stato denunciato per truffa

1 minuto di lettura

MESTRE. un cittadino del Ghana, residente a Reggio Emilia, si è presentato alla Motorizzazione di Mestre al posto di un suo connazionale per sostenere l’esame teorico della patente di guida, mostrando la carta d’identità dell’amico. È saltato subito agli occhi di una delle esaminatrici che H.A. di 38 anni, che si è presentato per sostenere la prova, non avesse le stesse caratteristiche fisiche del titolare della carta d’identità.

 A fronte di un uomo ghanese, del ’79, tarchiato  e alto 170cm, si è presentato all’esame un candidato di 190 cm, di 105 kg. Insomma, non era difficile accorgersi delle differeze. 


Viste le incongruenze l’esaminatrice ha fatto accomodare l’uomo, per non destare sospetti e ha chiamato il 113.
Giunti sul posto, al termine dell’esame i poliziotti hanno identificato il candidato sospetto, che ha presentato loro la carta d’identità, utilizzata per sostenere la prova; non convinti gli agenti lo hanno accompagnato in Questura, dove è stato verificato che il ghanese in realtà non era R.A. del ’79, come risultava dal documento d’identità mostrato, ma H.A. del ’80.

L'uomo quindi è stato denunciato a piede libero per tentata truffa, false attestazioni a pubblico ufficiale e sostituzione di persona. La motorizzazione provvederà invece ad annullare l’esame per la patente che il denunciato ha pure superato.

I commenti dei lettori