Tenta suicidio impiccandosi al ponte, salvato dai carabinieri

I carabinieri di Vigonovo

Vigonovo. I carabinieri riescono a sventare un suicidio, fermando l'azione di un 42enne

VIGONOVO.  Alle prime ore del mattino di lunedì un 42enne di Camponogara, in cura da tempo per  una crisi depressiva connessa ad una grave posizione debitoria, ha tentato di suicidarsi sul ponte sul Brenta a Vigonovo.
L’uomo voleva impiccarsi, lanciandosi dal ponte.

Ma è stato notato da un passante che ha allertato i soccorsi. Sul posto sono giunti i carabinieri, con pattuglie della Stazione di Camponogara, della Tenenza di Dolo e della Stazione di Vigonovo, nonché i Vigili del Fuoco ed i sanitari del 118. Compresa la delicata situazione, sul posto è arrivato personale specializzato nella gestione di situazioni critiche, con mediatore un maresciallo specializzato in negoziazione del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Venezia.

L'empatia tra il malcapitato ed un appuntato donna della Stazione di Camponogara che stava effettuando servizio di pattuglia in orario notturno ha consentito di gestire i minuti, difficili, in attesa dell'arrivo del negoziatore che, dopo un lungo dialogo, è riuscito a bloccare l’uomo e a sventate l'intento suicida, approfittando di un momento di cedimento e distrazione. Immediatamente soccorso, il 42enne è stato trasportato presso il nosocomio di Dolo per le cure del caso.

 

Video del giorno

Taranto, spara contro l'auto della polizia e ferisce due agenti: la raffica di colpi ripresa dalla telecamera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi