Imu e Tasi, si cambia a Meolo dal 2019 conteggi sul portale

MEOLO. Imu e Tasi, nelle case dei meolesi sono in consegna i modelli F24 precompilati relativi all’acconto da versare entro il 18 giugno. Mentre la seconda rata si verserà a dicembre. Chi non dovesse...

MEOLO. Imu e Tasi, nelle case dei meolesi sono in consegna i modelli F24 precompilati relativi all’acconto da versare entro il 18 giugno. Mentre la seconda rata si verserà a dicembre. Chi non dovesse ricevere la documentazione o dovesse riscontrare delle incongruenze, potrà rivolgersi all’Ufficio tributi per segnalare le eventuali anomalie. Sarà l’ultimo anno con queste modalità.

«Dal 2019 i conteggi Imu e Tasi non saranno più recapitati a domicilio, ma saranno disponibili unicamente sul portale del Comune di Meolo, previa registrazione», annuncia l’assessore Giampiero Piovesan, «i servizi E-Government sono già attivi e pertanto è già possibile procedere alla registrazione». Basterà collegarsi al sito comunale, selezionare l’area E-Government, quindi compilare il modulo per cittadini residenti o non residenti e quindi proseguire con la registrazione. L’ufficio competente (Ced) provvederà all’autorizzazione dopo la verifica dei dati e, quindi, l’utente potrà accedere ai servizi. Dubbi sono stati espressi da Giulia Vio (Lega), secondo cui si andranno a penalizzare le persone più anziane, poco abituate ai mezzi informatici. (g.mon.)


Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi