Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Velocità minima per i lancioni per evitare moto ondoso e multe

Due articoli concisi e precisa. È l’ordinanza firmata dal Provveditore interregionale per le opere pubbliche del Veneto Roberto Linetti per garantire la sicurezza della navigazione dell’incolumità...

Due articoli concisi e precisa. È l’ordinanza firmata dal Provveditore interregionale per le opere pubbliche del Veneto Roberto Linetti per garantire la sicurezza della navigazione dell’incolumità dei naviganti e che riguarda i lancioni provenienti da CavallinoTreporti, Jesolo, Musile di Piave e Quarto d’Altino. Nell’articolo 1 c’è scritto che «nei giorni 1,2 e 3 giugno, dalle 8 alle 16, tutte le unità di navigazione lungo il canale Fondamenta Nove, in prossimità dell’incrocia con il canale ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Due articoli concisi e precisa. È l’ordinanza firmata dal Provveditore interregionale per le opere pubbliche del Veneto Roberto Linetti per garantire la sicurezza della navigazione dell’incolumità dei naviganti e che riguarda i lancioni provenienti da CavallinoTreporti, Jesolo, Musile di Piave e Quarto d’Altino. Nell’articolo 1 c’è scritto che «nei giorni 1,2 e 3 giugno, dalle 8 alle 16, tutte le unità di navigazione lungo il canale Fondamenta Nove, in prossimità dell’incrocia con il canale degli Angeli e il Rio della Misericordia, a causa della confluenza in zona delle unità di cui “rende noto”, devono prestare la massima attenzione e mantenere la velocità minima compatibile con le esigenze di manovra e limitare al massimo il moto ondoso».

L’articolo 2 recita «che le disposizioni di cui all’articolo 1 non si applicano ai mezzi degli organi di polizia, dei Vigili del Fuoco, della Guardia costiera, di pronto soccorso, nonché a quelli di pronti intervento».

«I trasgressori», continua l’ordinanza, «delle norme contenute saranno puniti asi sensi delle norme vigenti».