Miss Italia a Jesolo ma il sindaco Zoggia «Ipotesi da valutare»

Prende corpo il progetto di un ritorno del concorso al Lido voluto da Patrizia Mirigliani, il Comune sceglie la cautela

JESOLO. Miss Italia torna a Jesolo, ma il sindaco Zoggia accetta per il momento con riserva. Le porte della città sono aperte, ma le chiavi sono in mano all’amministrazione che se le tiene strette. Il tappeto rosso non è ancora steso, dunque, e al palazzo del Turismo ancora senza sponsor e nome bisognerà attendere per vedere cartelloni e immense coroncine di cristallo. Intanto, Patrizia Mirigliani ha fatto il primo passo confermando la ferma volontà della Miren di tornare per la sesta volta sul litorale, “Casa di Miss Italia” che ha ospitato anche prefinali e Miss Italia nel Mondo.

Restano però in sospeso molti aspetti, non ultima l’emittente televisiva che ancora non è stata decisa. Potrebbe essere ancora La7, dopo i vari esperimenti in crescendo, oppure un ritorno clamoroso in Rai o ancora un passaggio a Mediaset. Il sindaco Zoggia ha già fissato dei paletti, segno che è lui a voler essere corteggiato senza lasciare nulla al caso. La manifestazione si svolgerà dopo la metà di settembre, con finale presumibilmente l’ultimo sabato. Diminuirà inoltre il contributo del Comune, a meno di sorprese per le emittenti in lizza.


Per il sesto anno consecutivo, dunque, sarà ancora una volta Jesolo la città dove si svolgerà Miss Italia. Ieri la conferma è arrivata ufficialmente da Roma con una nota ufficiale. La decisione è stata presa direttamente dalla Mirigliani, nonostante diverse proposte arrivate in queste ultime settimane sul suo tavolo anche da parte di altre città d’Italia. «È una scelta soprattutto di cuore, dettata dal grande affetto che ho nei confronti di questa località balneare, con vista su Venezia», spiega Patrizia Mirigliani ormai di casa al Lido, «sarà un’edizione speciale perché stiamo preparando alcune novità importanti in vista dell’80° anniversario del concorso». Non una parola di più, a parte le indiscrezioni circolate su Rai o Mediaset che farebbero lievitare giocoforza gli investimenti.

«Il Comune ha intenzione di stanziare una cifra minore rispetto ai circa 400 mila euro dell’anno scorso», risponde Zoggia, «ci fa piacere la proposta, ma è chiaro che molti aspetti vanno adesso esaminati con attenzione prima della firma e annuncio definitivo. Chiaro che a noi fa molto piacere questo ritorno e ne siamo entusiasti. La seconda metà di settembre l’abbiamo stabilita come periodo per sfruttare l’allungamento stagionale e perché ai primi di settembre ci sono già importanti manifestazioni, come i mondiali di kick boxing. E anche perché gli alberghi del Lido hanno prezzi più bassi e quindi diminuiscono i costi».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Kenya, elefantessa partorisce due gemelli: non accadeva da anni

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi