In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Nuovi portabici a Mestre, occhio alle multe

Avvisi di rimozione e sostituzione delle vecchie rastrelliere, il via oggi da Favaro

1 minuto di lettura

MESTRE. Avm ha reso noto che da oggi prende il via la posa dei nuovi portabiciclette. Si comincia dalla Municipalità di Favaro, prima tappa del calendario di sostituzioni. Grazie alla collaborazione della Polizia Locale, della Direzione Mobilità e della Direzione Lavori Pubblici del Comune di Venezia, Avm provvederà entro i primi 15 giorni di giugno, salvo complicazioni legate al meteo o a possibili interferenze di varia natura (precisa il comunicato della holding della Mobilità), a installare in terraferma le nuove rastrelliere “modello Verona” che andranno a sostituire le vecchie a spirale, che sono disagevoli per legare con il lucchetto la bicicletta e non hanno alcun beneficio nella prevenzione dei furti, che su questi stalli abbondano visto che basta lasciare la ruota sulla spirale e portar via il telaio senza alcuna difficoltà.

71 nuovi portabiciclette per 550 stalli disponibili vengono posizionati in città e che si aggiungono ai 504 stalli già a disposizione da mesi scorsi in centro città, dopo i primi interventi del Comune di Venezia.. Prendono il posto di 56 vecchi portabici a spirale che vengono rimosse contestualmente al posizionamento di quelli nuovi. Attenzione alle possibili sanzioni, in agguato per chi lascerà la bici sulle rastrelliere in presenza degli avvisi di rimozione, che vengono posizionati da Avm e polizia locale con 48 ore di preavviso.

La multa ha un costo di 41 euro (articolo 7 del Codice della strada) con la sanzione che scende a 28,70 euro se si paga entro i 5 giorni.

La Polizia locale sarà presente in affiancamento agli operatori AVM per garantire, se necessario, l’intervento di rimozione delle biciclette ancora presenti e che si dovranno poi ritirare al deposito Avm, al capolinea del tram, di via Monte Celo. Domani mercoledì 30 maggio tocca ai territori di Tessera e Campalto, Villaggio Laguna. Giovedì 31 maggio e venerdì 1 giugno la campagna di sostituzioni arriva ad Asseggiano e Chirignago. Lunedì 4 e martedì 5 giugno si fa tappa a Gazzera e Cipressina; mercoledì 6 e giovedì 7 giugno è la volta di Zelarino e Trivignano. Venerdì 8 giugno gli operai saranno alla Favorita e Tarù. Da lunedì 11 giugno si passa alla Municipalità di Marghera, iniziando da Catene. Mercoledì 13 e giovedì 14 giugno tocca a Marghera e Malcontenta. Infine, venerdì 15 giugno l’ultimo atto con l’intervento a Carpenedo e Dese. Per le informazioni si può visionare la pagina di www.avmspa.it , dedicata ai ciclostalli e alla biciclette, con tante di mappe delle collocazioni degli oltre mille stalli. (m.ch.)
 

I commenti dei lettori