Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Concerto di Zucchero in Piazza San Marco

Brugnaro: «Sì alla grande musica dopo sette anni». Il cantante emiliano  ha comprato casa in laguna, pagherà le spese e farà una donazione

VENEZIA. Zucchero in Piazza San Marco. Il grande bluesman italiano suonerà il 3 e il 4 luglio, uniche due date in Italia della sua tournée europea con il concerto intitolato “The best live”. Annuncio dato ieri dal sindaco Luigi Brugnaro: «Dopo sette anni torna la grande musica in piazza San Marco», dice, «sono orgoglioso e onorato di questa decisione di Zucchero. Benvenuto a Venezia, saranno due grandi serate».

Contat ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VENEZIA. Zucchero in Piazza San Marco. Il grande bluesman italiano suonerà il 3 e il 4 luglio, uniche due date in Italia della sua tournée europea con il concerto intitolato “The best live”. Annuncio dato ieri dal sindaco Luigi Brugnaro: «Dopo sette anni torna la grande musica in piazza San Marco», dice, «sono orgoglioso e onorato di questa decisione di Zucchero. Benvenuto a Venezia, saranno due grandi serate».

Contatti avviati il 31 dicembre, quando Brugnaro aveva invitato Zucchero, in arte Adelmo Fornaciari, alla sua festa alla Misericordia. «Venezia è una città fatta apposta per l’armonia, per la grazia e per l’arte», dice Fornaciari. Che è diventato cittadino veneziano, avendo di recente acquistato una casa in laguna. E il concerto in Piazza, dice, è anche un omaggio a questa città. Giovedì sera è arrivata la conferma definitiva dagli agenti del musicista. I posti a sedere in Piazza saranno 8 mila, seimila in platea, altri duemila per i bar e i Caffè storici che affacciano su Piazza San Marco come Quadri e Florian.

I biglietti, a partire da 40 euro, per le due date del concerto “The Best Live”, organizzato da F&P Group, sono disponibili da ieri su Ticketone, e a seguire nei punti vendita abituali. Per informazioni: www.fepgroup.it.

Le spese dell’allestimento e della sicurezza, dicono in Comune, saranno totalmente a carico dell’artista. Che ha anche promesso una donazione al Comune per un intervento di restauro.

Iniziativa che ha già fatto il giro d’Italia. E ha già avuto il via libera della Soprintendenza e della Questura. La macchina della sicurezza è del resto ben oliata e collaudata, dopo le esperienze dell’ultimo Carnevale. Gli ingressi saranno controllati e contingentati, limitati ai posti a sedere. Dunque, l’afflusso sarà controllato.

Commenti positivi dagli amanti del blues, per un evento di qualità che presenta a San Marco un artista di calibro internazionale, che ha venduto 60 milioni, di cui 8 milioni con l’album “Oro, incenso & birra”. Zucchero - si legge nella biografia - è stato il primo artista occidentale a essersi esibito al Cremlino dopo la caduta del muro di Berlino, l’unico musicista italiano ad aver partecipato al Festival di Woodstock nel 1994, al Freddie Mercury Tribute nel 1992 e a tutti gli eventi per Nelson Mandela.

È, inoltre, uno dei pochi artisti italiani nominato ai Grammy, con Billy Preston ed Eric Clapton come best “R&B Traditional Vocal Collaboration”. Celebre il suo concerto nel dicembre 2012 all’Istituto Superiore d’Arte di L’Avana, il più grande live mai tenuto da un cantante straniero a Cuba sotto embargo.

Una musica di grande livello, che si ispira al blues e che è ben conosciuta oltre i confini nazionali, grazie anche alle numerose collaborazioni con artisti internazionali del calibro di Bryan Adams, The Blues Brothers, Bono degli U2, Jeff Beck, Ray Charles, Eric Clapton, Joe Cocker, Elvis Costello, Miles Davis, Peter Gabriel, John Lee Hooker, B.B. King, Mark Knopfler, Brian May, Luciano Pavarotti, Iggy Pop, Alejandro Sanz, Sting e molti altri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA