"Vetro nero" a Murano: sequestrate casseforti, soldi, Rolex e lingotti d’oro

L’intermediario mestrino avrebbe guadagnato in modo illecito 1,4 milioni Le vetrerie usavano il suo Pos ("Le macchinette del caffè" nelle intercettazioni) per i pagamenti e poi lui restituiva il denaro