Venezia, le mani di Lorenzo Quinn lasciano il Canal Grande

Le Mani di Lorenzo Quinn: iniziate le operazioni di smontaggio

Iniziate le operazioni di smontaggio dell'opera, che potrebbe tornare: l'artista l'ha donata alla città. Intanto in acqua restano i "trucioli"

Le grandi mani di Lorenzo Quinn lasciano Venezia...per ora

VENEZIA. Il giorno è arrivato: le grandi mani di Lorenzo Quinn lasciano Venezia.

Lunedì sono iniziate le operazioni di smontaggio: l'opera d'arte di grande impatto, che per un anno ha sostenuto idealmente Ca' Sagredo, in un abbraccio a tutta Venezia - "Support", il suo nome - viene smontata pezzo dopo pezzo ed entro martedì 8 lascerà il Canal Grande, per fare ritorno nello studio spagnolo dell'artista.

La prima mano di Quinn lascia Venezia

Anche la seconda mano va via

Almeno per il momento.

Venezia, le "Mani" di Quinn trasportate in chiatta

"Spero che le mie Mani possano restare a Venezia", ha detto nei giorni scorsi l'artista, "Sono le mani di mio figlio Anthony, e sono mani importanti come è importante il messaggio che lanciano: il problema del riscaldamento globale che aumenta costantemente. Dobbiamo salvare il mondo. Io vorrei donarle ai veneziani: sono nate a Venezia, spero trovino una collocazione".

Montate un anno fa e subito molto amate anche dai veneziani, dopo una prima proroga,  ora vengono rimosse, perché è definitivamente scaduta l'autorizzazione della soprintendenza.

Ma potrebbero tornare: Lorenzo Quinn ha, infatti, avviato l'iter per la donazione annunciato al Comune di Venezia e il sindaco Brugnaro ha promesso che sarà trovata una collocazione all'opera: si è parlato dell'Arsenale, si è fatta avanti l'isola di San Servolo, ma si parla anche del museo di Ca' Pesaro. Intanto, a Forte Marghera troverà posto un'altra opera donata dall'artista: una mano con una grande fionda, titolo "Stop Playng" .

Operazioni si smontaggio di un qualche impatto, come mostrano le foto che ci ha inviato il lettore Antonio Ongaretto: il taglio delle mani ha lasciato trucioli di vetroresina sull'acqua del Canal Grande, trattenute dalle alghe sottoriva: "Sarebbe bastata una retina", l'osservazione amara.

Via le "Mani" da Venezia. Livorno: "Datele a noi"

Venezia, Lorenzo Quinn: "Spero che le mie 'Mani' possano tornare in laguna"

 

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi