In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Portogruaro, display luminosi e trubox per la sicurezza stradale

Saranno 15 i dispositivi che saranno installati nelle vie più trafficate Il sindaco: «Sono strumenti che invitano l’automobilista a rallentare la velocità»

di Alessio Conforti
1 minuto di lettura

PORTOGRUARO. Sicurezza stradale, in arrivo a Portogruaro 9 display luminosi e 6 trubox. Ad annunciarlo è il sindaco Maria Teresa Senatore, che di fatto concretizza un apposito progetto di prevenzione lungo le arterie della città, pensato per dissuadere gli automobilisti dall’eccessiva velocità. Entrambi i dispositivi in questione, infatti, consentono di indurre i guidatori a rallentare e a non superare i limiti previsti dalla legge, prevenendo quindi eventuali incidenti stradali e tutelando al contempo pedoni e ciclisti. Queste differenti strumentazioni troveranno spazio sulle strade dove la velocità eccessiva può causare situazioni di pericolo, non solo nel periodo estivo, quando aumenta il traffico verso le località di mare, ma anche d’inverno.

I trubox sono quei particolari contenitori posizionati a bordo strada che oltre al fattore prettamente di deterrenza possono ospitare al loro interno l’apparecchio misuratore della velocità telelaser, che rileva in tempo reale le violazioni ai limiti e deve essere gestito da un agente accertatore.

Nei prossimi giorni i trubox verranno installati lungo le vie Annia (la direttrice verso Lugugnana), Chiesa, Reghena, Friuli, Giotto e Basse. I dissuasori luminosi, invece, sono in corso di montaggio in questi giorni lungo due arterie trafficate come viale Pordenone (che conduce verso i centri commerciali e l’autostrada) e Trieste, ossia la statale 14, che permette di raggiungere Bibione e Latisana. Al contempo il Comune ha pensato di installarli anche nelle vie Fausta, Franca, Venezia e Caduti della Patria. Queste ultime strumentazioni si compongono di un lettore di velocità istantaneo e di un display a led, sul quale compare un messaggio che segnala agli automobilisti la corretta condotta da mantenere o le caratteristiche della strada, prevenendo quindi eventuali situazioni di pericolo o peggio di incidente. Complessivamente i 15 dispositivi verranno posizionati in zone definite strategiche per la sicurezza urbana, anche a seguito di un’attenta mappatura del territorio cittadino e soprattutto a fronte di attente segnalazioni da parte dei cittadini di Portogruaro. «Invitare il conducente a rallentare, richiamando la sua attenzione anche grazie a questi strumenti tecnologici, credo possa servire per rendere più sicure le nostre strade», spiega il sindaco, «considerato come spesso il mancato rispetto dei limiti di velocità sia un problema che viene evidenziato dai cittadini e vissuto come un limite alla fruizione in sicurezza della rete viaria».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori