Lorenzo Quinn: "Il mio messaggio è arrivato, spero che le "Mani" tornino a Venezia"

L'artista, con tristezza, spiega che dal 7 maggio la sua opera a Ca' Sagredo sarà smontata e portata a Barcellona per il restauro. Una sua opera sta invece per essere esposta a Forte Marghera

VENEZIA.C'è un velo di tristezza nelle parole di Lorenzo Quinn per la prossima rimozione di "Support", le celebri "mani" in Canal Grande. Lunedì mattina, in una conferenza a Ca' Sagredo, l'artista ha ringraziato le autorità e la cittadinanza per il caloroso sostegno all'opera d'arte.

Quinn: "Spero che le mani restino in laguna"

Dal prossimo 7 maggio, le Mani saranno tagliate e rimosse. Ma l'artista lascia aperte le porte a una possibile permanenza a Venezia: "Siamo in contatto con le autorità affinché le "Mani" possano restare", spiega.

Intanto, Quinn si prepara a sbarcare in laguna con un'altra opera. Per ora se ne conosce solo il titolo, "Stop playing", e la destinazione, Forte Marghera a Mestre.

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi