Una pagina Fb sulle isole lagunari

L’idea di Scarpa “Marta” in collaborazione con il fotografo lidense Roiter Rigoni

Le isole lagunari sono numerose e racchiudono una grande storia che in molti purtroppo non conoscono. Partendo da questo presupposto il consigliere comunale Alessandro Scarpa “Marta”, delegato del sindaco proprio per le isole, ha creato una pagina Facebook che vuole essere una finestra su queste realtà. L’obiettivo è infatti quello di far emergere le semplici notizie legate a ciascuna isola, come possono essere i poli culturali o i servizi piuttosto che il numero di residenti, ma soprattutto quelle legate a tradizione, storia e cultura, usi e costumi, oppure ruoli militari e strategici avuti all’epoca della Repubblica di Venezia.

«Fin da giovane, essendo io stesso nato su un’isola, ho sempre avuto il sogno di disporre di qualcosa che mi desse un quadro completo delle nostre isole lagunari», spiega Alessandro Scarpa “Marta”, originario di Pellestrina. «A spese zero e con questa grande passione, assieme al fotografo lidense Riccardo Roiter Rigoni (autore delle immagini, ndr) abbiamo lavorato a questo progetto. Abbiamo pensato di cominciare aprendo una pagina Facebook perché chiunque, con una semplice connessione a internet, avrebbe potuto accedere a questo contesto. Anche un libro, o una collana di pubblicazioni, sarebbe stato interessante, ma avrebbe anche avuto un costo elevato, pur non essendo escluso che in futuro si faccia anche questo. Volevamo rendere fruibile a chiunque e soprattutto in maniera gratuita questa nostra passione per le isole della laguna veneziana».


Nella pagina “Isole della laguna – fascino, bellezza, cultura e tradizioni” (il nome da cercare in Facebook) si possono trovare vedute aree dei luoghi, descrizioni minuziose e dettagli magari più difficili da trovare nei più comuni motori di ricerca della rete internet. Da fine gennaio Scarpa “Marta” e Roiter Rigoni si sono dedicati al progetto, hanno accresciuto il numero di post e immagini, arrivando a ottenere migliaia di visualizzazioni ogni settimana.

«Non ci fermeremo qui», assicura il consigliere. «Appena possibile creeremo anche un sito internet. Il tutto gratuito per gli appassionati o curiosi come noi, e a costo zero per la nostra città. Inoltre vorremmo anche programmare in futuro degli incontri pubblici per raccontare la storia di queste isole. Perché Lido, Pellestrina, Murano o Torcello hanno molto da raccontare, così come le isole lagunari più piccole».

Simone Bianchi

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi