Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Barriere contro l’inquinamento acustico

Monitoraggio di Autovie su A4 e A28, previsti interventi in dieci Comuni del Veneto orientale

SAN DONÀ. Inquinamento acustico, Autovie mette on line i dati rilevati dal monitoraggio appena effettuato sui livelli di rumore percepiti lungo le autostrade A4 e A28. Per ridurre il disagio di chi abita o lavora vicino all’autostrada, la concessionaria ha già previsto una serie di interventi, che nei prossimi anni vedranno installare barriere fonoassorbenti anche sul territorio di dieci Comuni del Veneto Orientale, da San Donà a Portogruaro. In sei, invece, le barriere sono già presenti. Ne ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN DONÀ. Inquinamento acustico, Autovie mette on line i dati rilevati dal monitoraggio appena effettuato sui livelli di rumore percepiti lungo le autostrade A4 e A28. Per ridurre il disagio di chi abita o lavora vicino all’autostrada, la concessionaria ha già previsto una serie di interventi, che nei prossimi anni vedranno installare barriere fonoassorbenti anche sul territorio di dieci Comuni del Veneto Orientale, da San Donà a Portogruaro. In sei, invece, le barriere sono già presenti. Nel complesso, sono più di cento le aree limitrofe alla rete autostradale che Autovie ha inserito nel programma di interventi. Il Piano di contenimento e abbattimento del rumore (Pcar) è stato approvato dal ministero dell’Ambiente.

I Comuni interessati nel complesso sono 52, dei quali 16 nella nostra provincia. Nelle zone monitorate è stato misurato l’inquinamento acustico sonoro diurno e notturno, per poi stabilire se era necessario installare ulteriori schermature oltre a quelle esistenti o prevederne di nuove dove non presenti. Il piano d’azione e la mappatura sono stati pubblicati sul sito di Autovie, dove potranno essere consultati da tutti grazie a un innovativo sistema sviluppato per rappresentare in modo tridimensionale i risultati.

Si tratta di un programma, utilizzabile con l’applicazione Google Earth, che permette, Comune per Comune, di visualizzare la mappatura delle zone adiacenti all’autostrada, i dati rilevati dal monitoraggio effettuato nei mesi scorsi e le misure adottate per contenere il rumore. Dopo aver consultato i dati, i cittadini interessati potranno presentare le proprie osservazioni, inviandole entro il primo giugno all’indirizzo servizioclienti@autovie.it. La concessionaria ne terrà conto, in vista del piano definitivo.

Venendo alle barriere fonoassorbenti, sono sei i Comuni in cui le opere di contenimento del rumore sono già state realizzate, nell’ambito della terza corsia: Fossalta di Piave, Marcon, Meolo, Noventa, Quarto d’Altino e il territorio di Venezia interessato dall’autostrada. In altri dieci Comuni gli interventi sono pianificati nei prossimi anni. Si tratta di Annone, Cinto (sull’A28), Fossalta di Portogruaro, Gruaro (sull’A28), Portogruaro, San Donà, San Michele al Tagliamento, San Stino, Teglio e Noventa, che sarà interessata da una seconda tranche di installazione di barriere. Nessun intervento, stante i lavori, risulta necessario a Pramaggiore.

Giovanni Monforte