Rapina nella villa di un imprenditore a Fossalta. Picchiata la moglie

Rosanna Benedet e la villetta teatro della violenta rapina

I tre banditi mascherati sapevano dell'esistenza di una cassaforte. La donna è stata legata e imbavagliata. Bottino di 10 mila euro

FOSSALTA DI PIAVE. Sono entrati alle 20 nella sua casa di via Argine San Marco 16, sorprendendola mentre era sola e sottoponendola a una serata da incubo.

"Il terrore nelle mani dei banditi"

Rosanna Benedet di 60 anni non ha potuto reagire. Legata e picchiata da tre uomini con il volto coperto da calze di nylon che le hanno lussato una spalla.
 
I banditi volevano le chiavi della cassaforte, di cui evidentemente conoscevano l'esistenza, chiavi  che la donna, inerme e ferita, ha subito consegnato.
La villa in cui è avvenuta la rapina (foto Tommasella)
Il bottino è di circa 10 mila euro. Tornato a casa il marito Giuseppe Mestre, imprenditore con azienda a Oderzo, e il figlio, l'hanno trovata ancora legata e terrorizzata. Visitata in ospedale a San Donà, i sanitari le hanno diagnosticato 45 giorni di prognosi. Indagano i carabinieri.
 
I rilievi tecnici dei carabinieri di San Donà e Venezia sono ancora in corso.
 
©RIPRODUZIONE RISERVATA
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi