La terza corsia sull’A4 sarà pronta entro il 2023

Approvata all’unanimità in Regione una mozione del Pd per sollecitare i lavori nel tratto da San Donà a Portogruaro che rischiavano di slittare fino al 2031

SAN DONÀ. Per il consiglio regionale del Veneto la terza corsia sull’A4 è indispensabile anche nel tratto tra San Donà e Portogruaro. Per questo l’assemblea, all’unanimità, ha approvato una mozione, proposta dal Pd, in cui si impegna la giunta regionale «a intervenire con urgenza per scongiurare l’ulteriore slittamento dei tempi di realizzazione» dell’opera. Ma, all’orizzonte, sembra profilarsi una schiarita. Secondo le ultime tempistiche, i cantieri potrebbero chiudersi nel 2023.

La questione della terza corsia nel tratto tra San Donà e Portogruaro è stata al centro dell’ultima seduta del consiglio regionale, grazie a una mozione presentata dai consiglieri democratici Francesca Zottis (prima firmataria), Bruno Pigozzo e Stefano Fracasso. Il documento era stato depositato lo scorso ottobre, quand’era emersa la notizia che la completa realizzazione della terza corsia nel tratto del Veneto Orientale potesse slittare addirittura al 2025-2031. Voci allarmanti, visto che in un primo momento le previsioni dicevano che l’intervento sarebbe stato realizzato tra il 2021 e il 2023. «Per questo ci siamo mossi subito e abbiamo chiesto un intervento della giunta regionale per evitare ulteriori slittamenti», ricorda Zottis.


A distanza di cinque mesi, la mozione è arrivata in discussione e ha trovato l’approvazione di maggioranza e opposizione. In aula è intervenuta anche l’assessore alle infrastrutture Elisa De Berti, che ha spiegato l’interessamento svolto dalla Regione sul tema. Secondo quanto è emerso, in base alle ultime tempistiche, il cantiere per la terza corsia tra San Donà e Portogruaro dovrebbe essere finito nel 2023. E le prime lavorazioni, esterne all’asse autostradale e propedeutiche all’avvio ufficiale dei cantieri, potrebbero partire già quest’anno. Ma le tempistiche non sono ancora sancite nero su bianco in un documento definitivo.

«Un ringraziamento all’assessore De Berti per gli impegni presi e al territorio e ai sindaci che a suo tempo si erano mobilitati», commenta la consigliera Zottis, «siamo soddisfatti dell’approvazione della mozione, che voleva tenere alta l’attenzione sul tema. Quello che ci aspettiamo è un mantenimento dei tempi annunciati in aula. Attendiamo l’accordo definitivo e continueremo a vigilare nei prossimi mesi». «Sono contento che ci sia questa possibilità di arrivare in tempi brevi alla conclusione della realizzazione della terza corsia», aggiunge Andrea Cereser, sindaco di San Donà, «anche perché è coerente con l’altro sforzo che sembra possa essere premiato, cioè quello di completare la variante alla Statale 14».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il carrista russo maldestro manda il tank nel lago

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi