Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Jesolo, ordinanza anti alcol per Pasquetta

Per favorire i pullman saranno modificate le distanze dei “new jersey” in via Bafile: da 16 a 18 metri

JESOLO. Ordinanze contro la Pasqua alcolica e barriere antiterrorismo. Jesolo ha subito parlato delle misure in campo già a partire dal mese di aprile. Durante l’incontro in prefettura, il sindaco Valerio Zoggia ha comunicato l’attivazione, in occasione delle festività pasquali, dell’ordinanza anti alcol, introdotta per evitare episodi come la “pasquetta alcolica” che qualche anno fa, ha visto la città invasa dai pullman carichi di giovani interessati a ubriacarsi.

«L’incontro è stato molto ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

JESOLO. Ordinanze contro la Pasqua alcolica e barriere antiterrorismo. Jesolo ha subito parlato delle misure in campo già a partire dal mese di aprile. Durante l’incontro in prefettura, il sindaco Valerio Zoggia ha comunicato l’attivazione, in occasione delle festività pasquali, dell’ordinanza anti alcol, introdotta per evitare episodi come la “pasquetta alcolica” che qualche anno fa, ha visto la città invasa dai pullman carichi di giovani interessati a ubriacarsi.

«L’incontro è stato molto cordiale con il Prefetto e i rappresentanti delle forze dell’ordine» dice il sindaco, «ed è emersa la disponibilità a venire incontro alle nostre richieste per garantire il massimo livello di sicurezza possibile nella nostra città in previsione della stagione estiva».

Tra i punti elencati, la possibilità di modificare le distanze dei “new jersey”, i blocchi di cemento che, per motivi di sicurezza, dovranno essere installati lungo via Bafile e in alcuni suoi punti di accesso. Una necessità evidenziata per consentire l’ingresso e le manovre dei pullman che devono raggiungere le strutture ricettive. L’attuale distanza è di 16 metri tra un blocco e l’altro, ma non è sufficiente. La proposta, che ha trovato l’apertura delle forze dell’ordine, prevede il posizionamento dei blocchi ogni 18 metri.

«Sul fronte dei rinforzi per il periodo estivo», ha poi aggiunto il sindaco, «abbiamo richiesto di poterli avere a disposizione in città, già a partire dal mese di giugno e su questo c’è stato il riscontro positivo del Prefetto e del Questore che hanno confermato di essersi già attivati. È stato dunque chiesto un sostegno all’attività della polizia locale nei confronti dei venditori abusivi e in particolare di un gruppo che sosta puntualmente nella zona della spiaggia del faro di Jesolo, dove sono relegati e ancora attivi formando un'enclave ancora da debellare. Quanto allo spaccio di stupefacenti Zoggia ha suggerito, a nome di tutti i sindaci della costa, l’avvio di un’attività interforze con tutte le forze di polizia coinvolte per costruire un'azione realmente efficace. Infine, ha chiesto di valutare la fattibilità di una collaborazione tra i vari corpi di polizia locale contro l’abusivismo e con la supervisione della Città Metropolitana, come appunto sarà affrontato nel corso della prossima riunione dei sindaci della costa veneziana. (g.ca.)