Duemila per Beggio L’ultimo saluto nella “sua” Noale

Brugnaro si lascia andare: «Aveva costruito un impero senza aiuti pubblici, ma qualcuno glielo ha portato via»