Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Terapia del dolore e cure palliative

Apre dal 6 marzo un ambulatorio al distretto sociosanitario

CAVALLINO. Dal 6 marzo, al distretto sociosanitario di Ca’ Savio, l’Usl 4 aprirà un ambulatorio dedicato ai malati terminali attivando il servizio di cure palliative e terapia del dolore. L’accesso sarà settimanale, il martedì dalle 15 alle 17, con prenotazione al Cup, tramite sportello, on line o con smartphone.

«Vogliamo offrire ai malati oncologici di Cavallino-Treporti», spiega il direttore generale dell’Usl 4, Carlo Bramezza, «la possibilità di eseguire terapie più vicino a casa. Control ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAVALLINO. Dal 6 marzo, al distretto sociosanitario di Ca’ Savio, l’Usl 4 aprirà un ambulatorio dedicato ai malati terminali attivando il servizio di cure palliative e terapia del dolore. L’accesso sarà settimanale, il martedì dalle 15 alle 17, con prenotazione al Cup, tramite sportello, on line o con smartphone.

«Vogliamo offrire ai malati oncologici di Cavallino-Treporti», spiega il direttore generale dell’Usl 4, Carlo Bramezza, «la possibilità di eseguire terapie più vicino a casa. Controllare il dolore in persone gravemente malate e aiutare le rispettive famiglie in un momento critico dell’esistenza, significa dare un senso alla loro vita, rendendola più costruttiva e serena».

Il servizio di cure palliative e terapia antalgica sarà gestito dal dottor Luciano Lamarca, responsabile dell’unità con la medesima finalità operativa all’Usl 4. «In questa nuova offerta di cura a Cavallino-Treporti», puntualizza Lamarca, «verranno seguiti pazienti oncologici nella fase iniziale e centrale della malattia. Più nel dettaglio si provvederà a gestirne i sintomi: dal trattamento del dolore alla nausea, dal decadimento organico all’aiuto nell’affrontare in modo adeguato la chemioterapia. Si tratta di attività volte a migliorare in generale la qualità di vita dei malati già seguiti in oncologia e che, essendo praticate non lontano dal domicilio, sono anche una soluzione ideale nell’agevolare la mobilità del malato e della rispettiva famiglia».

L’ambulatorio si affianca alle altre nuove offerte di cura, elettrocardiografia e di chirurgia vascolare, attivate per la prima volta sul litorale. «Ambulatori», fanno notare dall’Usl 4, «particolarmente graditi dalla popolazione dato che già per prima apertura della chirurgia vascolare, prevista per domani 28, tutti i posti disponibili sono esauriti». (f.ma.)