Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Stra e Vigonovo chiedono un’inchiesta pubblica

VIGONOVO. I consigli comunali di Vigonovo e Stra hanno approvato un ordine del giorno per chiedere al Ministero dell’Ambiente l’apertura di una “inchiesta pubblica” sul progetto di elettrodotto...

VIGONOVO. I consigli comunali di Vigonovo e Stra hanno approvato un ordine del giorno per chiedere al Ministero dell’Ambiente l’apertura di una “inchiesta pubblica” sul progetto di elettrodotto aereo “Dolo-Camin” promosso da Terna.

«Si tratta di un incontro aperto al pubblico», ha detto Andrea Danieletto, sindaco di Vigonovo, durante il consiglio comunale, «dove potranno intervenire amministratori, tecnici e cittadini, nel quale si affronteranno solamente questioni tecniche e durante il qua ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIGONOVO. I consigli comunali di Vigonovo e Stra hanno approvato un ordine del giorno per chiedere al Ministero dell’Ambiente l’apertura di una “inchiesta pubblica” sul progetto di elettrodotto aereo “Dolo-Camin” promosso da Terna.

«Si tratta di un incontro aperto al pubblico», ha detto Andrea Danieletto, sindaco di Vigonovo, durante il consiglio comunale, «dove potranno intervenire amministratori, tecnici e cittadini, nel quale si affronteranno solamente questioni tecniche e durante il quale Terna dovrà rispondere a una serie di osservazioni».

La normativa prevede che un Comune con più di 50 mila abitanti possa chiedere la convocazione di questo incontro. Per questo motivo sette comuni interessati dal passaggio dell’elettrodotto hanno deciso di “unire le forze” e di presentare analogo ordine del giorno con la richiesta al ministero. Il documento, oltre a Vigonovo e Stra, è già stato approvato da Saonara (Padova) e Fossò. Nelle prossime settimane l’ordine del giorno sarà posto al voto anche dei “parlamentini” di Dolo, Camponogara e Mira, con l’approvazione che è scontata. «L’incontro potrebbe svolgersi a Tombelle o a Dolo» , ha concluso Danieletto. (g. pir.)