Baby rapinatori alla festa di Carnevale. Arrestati

Aggredivano le loro vittime al party in maschera al Pala Expo poi strappavano le collane. A chi reagiva spruzzavano in faccia lo spray urticante

PORTO MARGHERA. Una baby gang di rapinatori travestiti per il carnevale ha seminato il panico a una festa al Pala Expo. Nella notte tra sabato e domenica su indicazione della sala operativa della questura, gli uomini delle volanti si sono recati al Pala Expo, dove si svolgeva una festa di Carnevale, per la segnalazione di una serie di furti con strappo. A dare l’allarme gli uomini del servizio di sicurezza che hanno indicato un gruppo di ragazzi, parti lese dei furti.

La dinamica dei furti era sempre la stessa: un gruppetto si avvicinava con una scusa banale e poi uno strappava la collana dal collo della vittima. Se questi reagiva in qualche modo, il ladro spruzzava uno spray urticante per avere il tempo di nascondersi tra la folla della festa. Questa modalità è stata messa in atto con 4 persone ed ha fruttato ai ladri ben 5 collane.

L’ambiente comunque chiuso non ha giovato ai malfattori che sono stati descritti nei dettagli dalle vittime di furto e dai loro amici. La polizia così ha individuato un gruppo di 8 ragazzi, che hanno dichiarato di essere privi di documenti, ragion per cui sono stati tutti condotti in Questura per l’identificazione. Giunti sul posto, però, hanno tutti esibito i propri documenti d’identità. Il gruppo composto da 7 ragazzi ed una ragazza tra i 17 ed i 21 anni sono residenti tutti nelle province di Modena e Genova ed hanno numerosi precedenti per reati simili alcuni commessi in concorso. Per i fatti di domenica notte sono stati denunciati per furto con strappo continuato in concorso J. D. S. N. di 19 anni e S.D. 19 anni entrambi genovesi. I minori, sentito il magistrato di turno, sono stati collocati in comunità.

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi