Nuovo sindaco a San Donà rispunta la Zaccariotto

La mancata candidatura alle Politiche fa tornare in auge il suo nome in un centrodestra finora spaccato tra Pilla (Lega) e Madeyski (Forza Italia)

SAN DONÀ. Francesca Zaccariotto non sarà candidata alle politiche, si chiude la strada per Roma e l’assessore a Venezia ed ex sindaco di San Donà adesso tornerà in auge per le amministrative in riva al Piave. Lei, finora, si è sempre schermita quando il suo nome veniva ripetuto tra i candidati per FI. Tra le sorprese delle candidature per le politiche c’è dunque la sua assenza nelle liste, confermando oltretutto che non si è ancora iscritta tra le fila dei berlusconiani dopo l’uscita dalla Lega. Ecco perché si parla nuovamente di una sua possibile candidatura a sindaco di San Donà, che scompaginerebbe i giochi in un centrodestra teso, in cui ancora non vi sono certezze su un candidato unico e condiviso da tutti i partiti e liste civiche.

I veti contrapposti finora ai nomi di Francesca Pilla (Lega) e Paolo Madeyski (Forza Italia) potrebbero ora spalancare la porta a Francesca Zaccariotto contro Andrea Cereser per una sfida molto forte.


Come noto, Renato Brunetta sarà candidato alle prossime Politiche nel collegio di San Donà e questa decisione ha rianimato il dibattito politico con la Lega, che intravede la possibilità di imporsi sul candidato sindaco rispetto a FI.

La Lega poi esulta per la candidatura di Giorgia Andreuzza, noventana ex assessore provinciale e pasionaria del Carroccio. Tra le altre sorprese, Andrea Tomei a Jesolo che emerge nella comunità della destra Jesolana pronta a ricompattarsi. Il gruppo che dalla chiusura di An, nel 2009, mantiene tutt’ora vivo il Circolo storico di Jesolo fondato dal Maestro Verri candida il già consigliere comunale e provinciale, conosciuto biologo, al Senato nelle Liste Veneto 1 di Fratelli d’Italia. Lucas Pavanetto, consigliere comunale e dirigente di Fratelli d’Italia, ha fatto dunque un passo indietro dopo che il suo nome sembrava ormai certo: «Un grande risultato per me, per il Gruppo di Fdi Venezia. Credo che Andrea rappresenti ciò che una Destra, seppur orfana di punti di riferimento certi ha saputo dimostrare di essere forte crescendo e mantenendo viva una grande Comunità sul territorio, il sandonatese, come nessuna altra realtà in Veneto».

Il segretario politico di Forza Italia, Renato Meneghel, assurto anche al coordinamento regionale, sarà invece candidato al proporzionale per la Camera nel collegio di Verona con buone chance dopo il lavoro svolto nel partito e il programma politico che ha portato alla vittoria per il secondo mandato del sindaco targato FI Valerio Zoggia, sostenuto dal Pd.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi