Guardia giurata presa a pugni dai portabagagli abusivi

La stazione di Mestre

Cercava di allontanarli dalla stazione di Mestre, loro hanno reagito e l'hanno picchiato in tre: due sono stati acciuffati, il terzo è riuscito a dileguarsi

MESTRE. Guardia giurata picchiata alla stazione, cercava di allontanare i portabagagli abusivi. Il vigilante si è fatto medicare all’ospedale ed è stato giudicato guaribili in pochi giorni.

Pugni contro un addetto alla sicurezza del gruppo Rfi, poi finito al pronto soccorso con ferite lievi. L’aggressione ieri pomeriggio nella zona del sottopasso pedonale. Due dei violenti sono stati bloccati, un terzo in fuga. Si tratta di romeni che vivono negli edifici abbandonati di Marghera, hanno 20 e 30 anni e più di una volta sono stati allontanati dalla stazione.


La guardia giurata picchiata cercava di allontanare i portabagagli abusivi. Succede tutto in pochi istanti: l’addetto alla sicurezza, di rinforzo al ramo di “protezione aziendale” delle Ferrovie dello Stato, si imbatte in tre di questi portabagagli irregolari intenti a operare nel sottopasso ciclopedonale. Li invita ad andarsene, ma il trio reagisce in malo modo. Mentre li accompagna verso l’uscita di Marghera, vola qualche parola di troppo. Da lì, poi, si passa alle mani. La guardia giurata viene raggiunto da qualche pugno e chiede aiuto. A quel punto interviene un agente della polfer che ferma due di loro che non oppongono resistenza e vengono portati negli uffici. Il terzo scappa.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Giorgia Soleri: "Vi racconto storie di malattie invisibili come la mia". La rubrica su Salute

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi