Oggi le Generali svelano il progetto Procuratìe

A Palazzo Ducale sarà presentata «The Human Safety Net», l’iniziativa che punta a creare aiuti per chi è svantaggiato e che avrà sede nel complesso

VENEZIA. È il giorno delle «nuove» Procuratìe Vecchie. Oggi infatti le Assicurazioni Generali presenteranno ufficialmente alla città il loro progetto di recupero e riuso degli spazi monumentali dell’area marciana che detengono da tempo e che ora intendono rilanciare, facendo una «vetrina» delle attività della Compagnia ma anche dei suoi progetti internazionali. Uno, in particolare, «The Human Safety Net», annunciata come «la principale iniziativa delle Generali a supporto dello sviluppo sociale della comunità, che ha l’obiettivo di liberare il potenziale delle persone più vulnerabili e svantaggiate di tutto il mondo».

Una «rete di sicurezza umana» di contatti e di azioni per aiutare, a livello internazionale, in particolare chi parte da condizioni di svantaggio, Saranno appunto il presidente di Generali Gabriele Galateri di Genola e l’ amministratore delegato Philippe Donnet a presentare oggi dalle 14.30 nella Sala del Piovego di Palazzo Ducale il progetto, rivolto in particolare alle famiglie, ai rifugiati e ai neonati. Per le famiglie, lo scopo è in particolare di impedire ai bambini poveri di diventarlo anche da adulti, sostenendo il loro ambiente familiare durante i primi sei anni della loro vita. Ma il progetto affronta anche il problema dei rifugiati, in particolare quelli che avevano nel loro Paese uno status professionale di un qualche rilievo, aiutandoli a diventare imprenditori nel loro Paese d’accoglienza.


Nei primi mesi dell’anno in corso i progetti sono stati resi operativi nei primi Paesi che si sono candidati a fare da pilota. A giugno a Berlino sono già stato presentati i primi due progetti della rete di sicurezza umana che saranno sviluppati in Germania dalle Generali, rivolti appunto ai rifugiati e alle famiglie in difficoltà con bambini piccoli. In questa chiave Venezia e le Procuratìe Vecchie - i cui lavori di ristrutturazione, dopo la «preview» di oggi, proseguiranno per i prossimi due anni (si parla anche del coinvolgimento di un’archistar come David Chipperfield) - saranno appunto la casa-madre del progetto internazionale «The Human Safety Net»ospitando incontri e appuntamenti organizzativi ad esso legati. Ma nel complesso ci sarà spazio, evidentemente, anche per altre iniziative.

Le Generali, sponsor unico anche del progetto del recupero dei Giardinetti Reali di San Marco, attualmente in corso e che saranno ricollegati alla Piazza, metterà in relazione le due iniziative, con un ruolo protagonista nell’area marciana. Di tutto questo si palerà oggi a Palazzo Ducale anche con il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e è previsto anche un video intervento del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini. Seguirà, dalle 16 alle 18, una visita alle Procuratìe Vecchie, mentre una cena di gala è prevista in serata al Museo Correr.(e.t.)
 

Video del giorno

Esorcismo al Santuario di Monte Berico: il racconto dei protagonisti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi