Scivola con la sua moto grave ragazzo di 26 anni

Mirano, era in sella a una Ducati all’incrocio tra via Dante e via Villafranca Forse ha tentato di evitare un ostacolo. Sette giorni fa un altro incidente 

MIRANO. Schianto all’incrocio maledetto, apprensione per un giovane motociclista tradito dal bivio di via Dante, dove la strada incrocia via Villafranca. È in prognosi riservata a Mestre un ventiseienne, S. S. , che ieri pomeriggio, verso le 16. 30, ha perso il controllo della sua potente Ducati, finendo a terra in malo modo e procurandosi gravi ferite interne e alle gambe.

L’incidente è avvenuto nel bel mezzo del pomeriggio in una zona abbastanza trafficata, ai margini del centro storico, ma non ha coinvolto altri veicoli, né persone. A chiamare i soccorsi sono stati altri automobilisti che transitavano sul posto in quei minuti e alcuni titolari delle vicine attività commerciali: sul luogo dell’incidente è intervenuta un’ambulanza dall’ospedale di Mirano che ha subito soccorso il ferito, stabilizzandolo sul posto e trasferendolo poco dopo all’interno della struttura sanitaria cittadina.

In seguito i medici hanno però deciso il suo invio all’ospedale dell’Angelo di Mestre, dove il giovane si trova tutt’ora ricoverato, dopo essere stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Non è in pericolo di vita ma le gravi ferite riportate nella caduta hanno consigliato ai medici di riservarsi la prognosi.

I rilievi sono stati affidati agli agenti della polizia locale dell’Unione del Miranese: secondo una prima ricostruzione pare che il centauro sia scivolato in maniera autonoma imboccando via Dante nord, il tratto di strada a senso unico che dall’incrocio tra via Dante Sud e via Villafranca porta verso via Miranese e l’ospedale. Avrebbe perso aderenza, scivolando a terra e finendo poi contro il muretto della ciclabile. Possibile anche che la caduta sia avvenuta nel tentativo di evitare un ostacolo improvviso in carreggiata o visto in ritardo, forse anche perché poco pratico della zona.

L’incidente ripropone una volta di più il tema della sicurezza in tutto il quadrante nord di Mirano e in particolare all’incrocio tra via Dante e via Villafranca, uno dei punti neri della viabilità, dove da tempo è prevista una rotatoria.

È di sole due settimane fa un altro grave incidente, all’incrocio successivo, quello delle Canossiane, a neanche 500 metri:: allora era stato un diciassettenne, anche lui in moto, a finire contro un’auto con a bordo tre dipendenti comunali. In quel caso a provocare lo schianto era stata una mancata precedenza al semaforo: gravi le condizioni del ragazzo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Serie A, Dazn non funziona e i tifosi si sfogano sui social

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi