I murales dei ragazzi sui muri del centro civico di Mirano

I giovani dell’Associazione skate e cultura hanno pulito e ridipinto la palazzina nel quartiere Moro: a fine mese la festa per decorare le pareti

MIRANO. I ragazzi ridipingono il centro civico deturpato dai graffiti: pulita e tinteggiata in tempo di record la struttura del quartiere Moro, intitolata ad Aldo Masenello. Imbianchini d’eccezione sono proprio i ragazzi, quelli dell’Ascm, Associazione skate e cultura Mirano, che con l’occasione hanno ridipinto anche lo skate park vicino. I lavori sono stati concordati e affiancati dal Comune, con una spesa di soli mille euro, utilizzati per l’acquisto di vernice e pennelli. La manodopera invece è tutta gratuita, garantita dagli stessi giovani dell’associazione, così coinvolti nella cura del quartiere.

Tra due settimane i residenti saranno invitati a partecipare all’ultimo colpo di bomboletta e all’inaugurazione dell’opera. Tutto alla luce del sole.


L’iniziativa, approvata lo scorso giugno dalla giunta comunale, è appoggiata anche dal comitato di quartiere “Aldo Moro” e rientra nel progetto “Prendiamoci cura della nostra città”. Prevede che i ragazzi prestino volontariamente la propria opera per pulire le pareti dell’edificio, eliminare muschi, residui di colore e graffiti presenti nelle lattonerie, stuccare le fessure dell’intonaco, per poi passare alla tinteggiatura di fondo di tutte le pareti.

Questa prima fase è già stata ultimata e oggi il centro civico appare di un bel grigio-azzurro pulito. Ma non resterà così, per la delusione di qualche purista. Infatti la seconda parte del lavoro prevede il ritorno dei murales, questa volta però in forma artistica e concordata: vere e proprie opere di street-art, che adorneranno il centro civico, rappresentando temi coinvolgenti per ogni età, bambini, genitori, anziani, per tre delle quattro pareti. Solo su quella sud, che si affaccia sullo skate park, verrà rappresentata un’opera in stile underground, con soggetto scelto dai ragazzi e che sarà realizzato da un collettivo di artisti del territorio.

In questo modo il Masenello diventerà un centro civico per tutti: famiglie ma anche giovani, spesso contrapposti, soprattutto nei parchi come quello di via Paganini, dove non è sempre facile far convivere esigenze dei più piccoli con quelle di ragazzi adolescenti.

I lavori per ultimare il “nuovo” centro civico inizieranno il pomeriggio di sabato 23 settembre e potranno essere seguiti da tutti: per l’occasione, infatti, Ascm organizzerà una manifestazione con esibizioni di skateboard, musica e arte, durante il quale i ragazzi racconteranno ai cittadini la filosofia che anima la loro associazione: «Trovare un ambiente pulito», anticipano alcuni di loro, «è un diritto, mantenerlo pulito è un dovere, renderlo migliore può essere un piacere». Così il quartiere ritrova – con il gioco - un’anima.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Isole Faroe, 1500 delfini uccisi sulla riva: un massacro senza precedenti

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi