Assessori nell’auto della polizia locale Esposto in Procura

Chioggia. Nuovi guai per i 5 Stelle sorpresi a usare la vettura durante un temporale da calle Cavallotti fino al municipio

CHIOGGIA. Auto di servizio utilizzata per dare un passaggio agli amministratori comunali sotto la pioggia. Una nuova grana per i Cinque stelle che potrebbe anche avere risvolti penali dato che il caso è già stato segnalato alla Procura con un esposto del comandante della polizia locale Michele Tiozzo.

A chiedere il passaggio sarebbero stati il vicesindaco Marco Veronese, il segretario particolare del sindaco Gilberto Boscolo, l’assessore ai lavori pubblici Elga Messina. Con loro anche un dipendente comunale. Era il 24 luglio, poco dopo le 16, e gli amministratori dovevano partecipare a una commissione consiliare e pioveva a dirotto. «Ho assistito a tutta la scena», racconta il consigliere della Lega, Marco Dolfin, «di cui non avevo capito bene il senso fino a pochi giorni fa. Stavo andando in commissione e ho visto un’auto della polizia locale che si recava all’angolo di calle Cavallotti su cui salivano alcuni amministratori comunali. L’auto si è diretta dall’altra parte di corso del Popolo, una decina di metri, dove ha scaricato il gruppo che è salito in municipio. Lì per lì non ci ho fatto caso, poi ho chiesto informazioni ipotizzando chissà quali motivazioni… Ho chiesto un accesso agli atti per capire se vi fosse una relazione di servizio, un rapporto che giustificasse l’utilizzo del mezzo di servizio. Dopo alcuni giorni ho chiesto spiegazioni ai diretti interessati che mi hanno spiegato che il documento da me richiesto non poteva essermi consegnato perché era stato trasmesso all’autorità giudiziaria per capire se esistano ipotesi di reato». I profili, secondo l’ex sindaco Fortunato Guarnieri che al caso ha dedicato un lungo post in facebook, sarebbero peculato e abuso d’ufficio, senza contare l’impatto politico della vicenda. Dal municipio arriva una versione diversa. «Alle 16 del 24 luglio», spiega il vicesindaco, «mi trovavo nel porticato di corso del Popolo, di fronte al municipio, con l’assessore Messina e il segretario del sindaco. In quel momento era in corso un violento acquazzone, con forti raffiche di vento. Il temporale aveva allagato completamente la strada, rendendo pericoloso l’attraversamento a piedi. Alle 16 era stata convocata una commissione consiliare alla quale dovevamo essere presenti. A pochi metri da dove mi trovavo c’era un’auto della polizia locale in sosta davanti al comando, per evitare di arrivare in ritardo e creare disagi agli altri partecipanti, ho contattato il comando, vista la presenza di un’auto di servizio a pochi metri dal punto in cui ci trovavamo, chiedendo cortesemente se era possibile farci attraversare la strada allagata. La centralinista ha risposto positivamente, un agente dopo aver trasportato una persona dal comando fino ai portici, ci è venuto a prendere e ci ha portato dall’altra parte del Corso».

Veronese spiega anche che il caso è stato segnalato alla Procura su richiesta degli stessi assessori per motivi di trasparenza e per fare chiarezza.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Serie A, Dazn non funziona e i tifosi si sfogano sui social

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi