Armato, sale sul tetto e si getta nel vuoto

Succede a Jesolo. Il cittadino marocchino, senza fissa dimora, chiedeva di parlare con la compagna con cui ha avuto una lite. Sul posto le forze dell'ordine

Barricato sul tetto di una casa di Jesolo da ore

JESOLO. Si chiama Farid, dice di essere di nazionalità marocchina e vive a Jesolo senza una fissa dimora. Mercoledì mattina, in stato alterato, forse per colpa dell'alcool, è salito sul tetto di una palazzina dietro piazza Milano, sopra al ristorante brasiliano "La comida".

Verso le 14, l'uomo si è gettato nel vuoto da un'altezza di circa dieci metri. Soccorsi sul posto. Ora l'uomo si trova ricoverato all'ospedale dell'Angelo di Mestre dove è stato trasportato con un elicottero: nel volo di dieci metri ha riportato varie fratture al bacino, alle gambe e alla testa.

 

Farid sul tetto a Jesolo (foto Tommasella)

Sul tetto si trovava dalla mattinata, armato di forbici e di un coltello, e urlava di voler parlare con la compagna. Con la donna, connazionale con cui conviveva, pare ci sia stato un alterco, un litigio.

Foto Tommasella

L'uomo, evidentemente alterato, cercava un chiarimento con una azione eclatante, salire sul tetto di una casa. Sul posto sono arrivate le forze dell'ordine.

 

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Atletica, lite tra Tamberi e Fassinotti: niente stretta di mano e qualche parola di troppo

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi