Donna derubata e malmenata da due giovani. Parapiglia per l'arresto

La donna soccorsa da sanitari e poliziotti

Quattro agenti feriti, una donna con la frattura del setto nasale e un arresto. È il bilancio di un furto finito in rapina avvenuto domenica sera tra piazza Pola e l'imbarcadero di Santa Maria Elisabetta al Lido di Venezia.

LIDO. Quattro agenti feriti, una donna con la frattura del setto nasale e un arresto. È il bilancio di un furto finito in rapina avvenuto domenica sera tra piazza Pola e l'imbarcadero di Santa Maria Elisabetta al Lido di Venezia.

Sono circa le 19 di domenica, quando il titolare di un chiosco avvisa il 113 segnalando che una sua cliente di circa 60 anni era stata derubata e malmenata da due giovani. Quando intervengono i poliziotti della volante del Lido intercettano uno dei ragazzi segnalati. Gli agenti cercano di fermarlo, lui reagisce. Finisce con un poliziotto morso ad una mano. Lui scappa e gli agenti lo inseguono. Il ragazzo viene fermato all'imbarcadero.

L'intervento della polizia al Lido

Altra colluttazione, questa volta con quattro poliziotti. Gli uomini in divisa riescono ad ammanettarlo ma il prezzo è pesante: un dito rotto, una mano con ampia ferita da morso e due contusioni alla clavicola. Il fermato è un veneziano di 30 anni. Sedato dai sanitari viene portato al pronto soccorso dell'ospedale civile. Poi per lui si aprono le porte del carcere. Deve rispondere di rapina, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Video del giorno

Eraclea, spiaggia piena, eliambulanza costretta a calare il verricello, ma il paziente muore

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi