Bimba di cinque mesi chiusa in auto sotto il sole a Jesolo

La piccola liberata dai vigili del fuoco sotto gli occhi dei genitori disperati. La centralina aveva chiuso tutte le portiere

JESOLO. Una bimba di 5 mesi chiusa in auto sotto il sole a causa del blocco delle serrature. Fortunatamente il pronto intervento dei vigili del fuoco jesolano ha evitato che la piccole potesse avere tragiche conseguenze dalla disavventura che ha colto la sua famiglia ieri mattina verso le 11 in via Aquileia. Una famiglia  residente nella zona, ha parcheggiato l'auto, una Volkswagen Sharan, vicino alla pizzeria Capri quando è stata chiusa inavvertitamente una portiera con le chiavi ancora nel cruscotto.

La centralina è scattata immediatamente e le chiusure sono andate in blocco. Le portiere si sono chiuse senza possibilità di aprirle dall'esterno e la piccola è rimasta imprigionata all'interno, sotto il sole, nel suo seggiolino, fortunatamente senza accorgersi di nulla perché stava placidamente dormendo.

La mamma e la nonna, con il padre erano disperati e hanno chiamato immediatamente i vigili del fuoco dopo aver tentato in tutti i modi di aprire da soli le portiere. I pompieri sono arrivati subito e sono riusciti ad aprire la portiera dopo un lavoro certosino, evitando oltretutto di causare danni alla serratura o alla carrozzeria.

La piccola stava dormendo e non si è mai svegliata durante tutto il tempo in cui i pompieri hanno lavorato silenziosamente e concentratissimi per non perdere tempo prezioso. Quando la portiera è stata aperta, la mamma l'ha presa in braccio in un pianto liberatorio, ma la piccola non si è accorta di nulla e ha sorriso come se nulla fosse accaduto di tanto tragico. Molta gente attorno ha assistito alle operazioni in silenzio in attesa che l'auto fosse aperta e con la speranza che non accadesse nulla di grave a quel frugoletto. Quando la piccola è uscita è scoppiato un applauso verso i vigili del fuoco.

Riproduzione riservata

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi