Lavori di pulizia all’area archeologica dopo l’abbandono

CAVARZERE. Lavori in corso, da ieri mattina, nel recinto degli scavi archeologici, in via dei Martiri. Una recente (12 aprile) determina del dirigente dei lavori pubblici, infatti, ha stanziato 2318...

CAVARZERE. Lavori in corso, da ieri mattina, nel recinto degli scavi archeologici, in via dei Martiri. Una recente (12 aprile) determina del dirigente dei lavori pubblici, infatti, ha stanziato 2318 euro per «mantenere nel tempo l'integrità dei reperti oggetto di visibile attacco da parte di microorganismi autotrofi ed eterotrofi attraverso un lavoro di disinfezione delle colonie per mezzo di agenti chimici biocidi oltre alla puntuale rimessa in pristino di elementi lapidei in via di distacco».

In parole semplici significa che piante, muschi e muffe stavano attaccando le pietre dei reperti, danneggiandole. L'intervento era, in realtà, necessario da molto tempo, visto che la situazione di degrado degli scavi durava da almeno un anno, e alla proliferazione indesiderata delle erbacce, si accompagnava la presenza di rifiuti (plastica e lattine) all'interno della piccola area archeologica. La stessa situazione, del resto, di cui soffre la vicina fontana che è spenta da oltre un anno (con conseguenti danni, per l'azione del sole e della pioggia, ai marmi del rivestimento) e in cui si accumulano rifiuti e sporcizia che rappresentano un brutto biglietto da visita per la città. (d.deg.)

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi