Cimitero di S. Pietro In 500 chiedono l’ampliamento

CAVARZERE. Una petizione di oltre 500 firme per chiedere interventi urgenti a favore della frazione di San Pietro. L’iniziativa è partita da Gervasio Ferrarese, di professione benzinaio, ma con un...

CAVARZERE. Una petizione di oltre 500 firme per chiedere interventi urgenti a favore della frazione di San Pietro.

L’iniziativa è partita da Gervasio Ferrarese, di professione benzinaio, ma con un passato di amministratore comunale e animatore di mille iniziative nel suo paese e nei dintorni, soprattutto grazie al suo “secondo lavoro” di cantante pop con lo pseudonimo di John Ferrarese. In questo caso, invece, la sua voce si è unita a quella di molti concittadini, alcuni anche emigrati altrove ma che, periodicamente, tornano a San Pietro, per chiedere l’ampliamento del cimitero e la sistemazione della segnaletica sulla strada arginale verso Chioggia.

«Da diversi mesi», recita la petizione, «il cimitero di San Pietro è giunto a saturazione» e i residenti devono sottostare alla, «triste esperienza di dover tumulare i propri cari in altri cimiteri, quello del capoluogo (che dista 10 chilometri abbondanti, ndr) o, addirittura, in quelli dei comuni vicini». I firmatari ricordano all’amministrazione comunale che l’opera di ampliamento sarebbe a costo zero per il Comune, dato che i loculi e le tombe verrebbero acquistati dalle famiglie e chiedono, quindi, che questi lavori vengano previsti già per il 2017.

Modesto sarebbe anche il costo della segnaletica orizzontale (quella esistente è quasi scomparsa) sull’arginale sinistra dell’Adige, tra Cavarzere e Cavanella, strada che risulta oltremodo pericolosa in caso di nebbia e ghiaccio.(d.deg.)

Video del giorno

Maxi rissa a Savona nel cuore della movida: il degrado della Vecchia Darsena

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi