Donati gli organi: Alberto continuerà a vivere in altri ragazzi

Il papà e la mamma hanno autorizzato l'espianto dal corpo del loro unico figlio. I trapianti avverranno nelle prossime ore salvando la vita di molti malati

CAMPONOGARA. La famiglia di Alberto Bettin, il ragazzo di 15 anni morto all'ospedale di Mestre a causa di un incidente in motocicletta,  ha dato l'assenso all'espianto degli organi del ragazzo.

Gli organi verranno donati a malati per permettergli di vivere: i trapianti avverranno nelle prossime ore.

Alberto Bettin era un bellissimo ragazzo, che amava molto lo sport. Oltre alla moto da enduro che aveva da qualche mese, era un appassionato subacqueo e amava ogni tipo di attività fisica.

Davanti alla sua casa di Prozzolo di Camponogara, dove il ragazzo abitava in via della Resistenza al civico 11 con la mamma Maria e il papà Michele, si sono radunati tanti amici che sono andati a far visita alla famiglia.

Alberto Bettin era figlio unico e frequentava un liceo a Mestre.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Le barche a vela si sfidano nel bacino San Marco a Venezia

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi