È morto il ciclista investito dall’auto

CAVARZERE. Non ce l’ha fatta, Adino Gobbi, il 74enne investito da un’automobile, venerdì sera, davanti alla stazione delle corriere, mentre transitava in bicicletta. L’urto sul parabrezza della...

CAVARZERE. Non ce l’ha fatta, Adino Gobbi, il 74enne investito da un’automobile, venerdì sera, davanti alla stazione delle corriere, mentre transitava in bicicletta. L’urto sul parabrezza della lancia K, guidata da un altro cavarzerano di 75 anni, e la rovinosa caduta a terra, gli avevano procurato traumi esterni ed interni che, da subito, avevano fatto disperare per la sua sorte. Le prime valutazioni della sua condizioni erano, in realtà assolutamente pessimiste, ma una tenue speranza aveva preso piede domenica mattina, dopo le prime 24 ore di permanenza nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Rovigo. Ma poco dopo, a pomeriggio inoltrato, è sopraggiunta la morte cerebrale e, ieri mattina, trascorso il periodo previsto per legge, i sanitari hanno staccato le macchine che ancora davano una parvenza di vita all’anziano.

Adino Gobbi era vedovo e in pensione da diversi anni, anche se continuava a svolgere qualche piccolo lavoro insieme al genero che ha un laboratori tessile. In città era molto conosciuto per il suo carattere estroverso che manifestava, soprattutto, in materia calcistica. Era, infatti, acceso tifoso del Milan, tanto da meritarsi di soprannome di “Satana”, in riferimento al diavoletto simbolo della squadra e, probabilmente, anche alla foga con cui, commentando le pagine della Gazzetta, discuteva delle partite e del calcio mercato. Ma Adino aveva la particolarità di colpire la fantasia delle persone, tanto da meritarsi anche altri soprannomi: “Felicetto” per qualche burrascoso trascorso di gioventù che lo faceva accomunare, scherzosamente, al più celebre omonimo Maniero, e Bartali per la sua abitudine di girare in bicicletta. Un’abitudine che, purtroppo, gli è stata fatale. (d.deg.)

Video del giorno

Maxi rissa a Savona nel cuore della movida: il degrado della Vecchia Darsena

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi