Giocare a cricket per integrarsi

Oggi la giornata di gare per profughi e rifugiati al parco Chiarin di Campalto

Uno sport per unire, un campo per giocare e dimenticare le difficoltà quotidiane.

Oggi a Campalto si tiene la seconda giornata nazionale del Cricket per profughi e rifugiati. Iniziativa promossa dalla Federazione Cricket Italiana con il patrocinio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), del Coni (che ha premiato l’iniziativa come buona pratica da replicare) e della Croce Rossa. L’evento, che riunisce a Campalto atleti dal Veneto e dal Friuli Venezia Giulia, è organizzato anche quest’anno dal Venezia Cricket Club di Alberto Miggiani con il contributo del Comune di Venezia e del Panathlon International Club di Mestre.

Una giornata di integrazione e conoscenza. Il cricket appunto, che è praticato ancora poco in Italia, è arrivato nella nostra città proprio ai migranti che arrivavano qui per cercare lavoro e nel tempo libero, nei parchi, giocavano con la palla da tennis o palle improvvisate. E dalla curiosità per questo sport, dieci anni fa, è nata la società del Venezia Cricket che oggi si confronta con otto squadre da 11 giocatori provenienti dalla Caritas di Udine e dagli SPRAR di Treviso, Venezia e Cona oltre al Villaggio Globale di San Donà di Piave. Save the Children promuove invece una partita della squadra degli Under 13 del Venezia Cricket. Il programma odierno prevede alle 9.30 il ritrovo al campo di via Chiarin a Campalto. Alle 10.15 l’apertura della giornata e poi le partite si susseguono fino alle 17.30. Alle 18 gran finale con le premiazioni. Per i partecipanti e i curiosi il pranzo è al sacco e se qualcuno porta qualcosa in più potrà condividerlo con gli altri. L’arbitraggio è assicurato da un giudice di gara federale.

Il cricket in laguna si gioca da oltre un decennio nei parchi e in molte aree verdi. Dal 2010 questo sport ha trovato la sua casa a Campalto, grazie al sostegno del Comune ed all'impegno dei dirigenti del Venezia Cricket Club che hanno creato una società dando sfogo alla voglia di sport dei migranti che giocavano con palle improvvisate nei parchi di Mestre e Marghera.

Ai ragazzi che oggi partecipano alle gare il Venezia Cricket offre la possibilità di disputare il torneo federale T20 assieme alla squadra veneziana, come già è successo lo scorso anno.

Video del giorno

Maxi rissa a Savona nel cuore della movida: il degrado della Vecchia Darsena

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi