Esecutivo del Pd Fabian e Viola puntano i piedi

CAVARZERE. Al congresso del Pd vince Renzi, ma perde più di metà partito e due consiglieri comunali. L’appuntamento per i 175 iscritti del Pd cavarzerano era domenica, nella sala convegni di palazzo...

CAVARZERE. Al congresso del Pd vince Renzi, ma perde più di metà partito e due consiglieri comunali. L’appuntamento per i 175 iscritti del Pd cavarzerano era domenica, nella sala convegni di palazzo Danielato.

Si sono presentati in 76 e la mozione Renzi ha fatto quasi l’en plein, con 63 voti (5 Emiliano, 4 Orlando, 4 bianche). Alla segreteria del circolo, dopo il lungo interregno del coordinatore Fabrizio Bergantin, seguito alle dimissioni di Paolo Vallese, è stata eletta Sabrina Perazzolo, che è anche presidente del consiglio comunale. Ma il colpo di scena è stata l’uscita dal partito di Elisa Fabian e Francesco Viola, entrambi neo consiglieri comunali, che hanno annunciato la volontà di non partecipare al congresso e alla futura attività del partito. «Non c’è stato alcun dibattito sulla situazione politica nazionale e locale», dice la Fabian, «solo la lettura delle mozioni, in una sala deserta, e poi un “votificio” programmato. Anche per questo io e Francesco abbiamo compiuto le nostre scelte di distacco». A rigore solo Viola ha già dichiarato di lasciare il partito, mentre Fabian parla di «nuovo inizio» e dice che deciderà le prossime mosse assieme ai tanti iscritti che non hanno partecipato al congresso, nell’ambito del centro sinistra. Tutto questo potrebbe, comunque, avere riflessi sulla maggioranza in consiglio comunale, già in difficoltà per i comportamenti dell’assessore Frezzato e del consigliere Bergantin. (d.deg.)

Video del giorno

Maxi rissa a Savona nel cuore della movida: il degrado della Vecchia Darsena

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi