Le donne di Cona in marcia contro ogni violenza sessuale

BAGNOLI. In marcia lungo la pista ciclabile teatro di due tentativi di stupro da parte di uno straniero per dire no ad ogni forma di violenza e prevaricazione ma anche per sottolineare le...

BAGNOLI. In marcia lungo la pista ciclabile teatro di due tentativi di stupro da parte di uno straniero per dire no ad ogni forma di violenza e prevaricazione ma anche per sottolineare le contraddizioni di un’accoglienza che ammassa oltre duemila migranti fra tre piccoli paesi di campagna. Hanno sfilato in quasi 400 ieri sera fra Bagnoli e San Siro, con in nastro rosso al braccio e in silenzio. Molte le donne, le mamme con i bambini, giovani famiglie di Bagnoli, Agna e Cona che non vogliono rassegnarsi alla paura ma nemmeno subire gli effetti collaterali della politica migratoria di questi mesi.

Video del giorno

Maxi rissa a Savona nel cuore della movida: il degrado della Vecchia Darsena

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi