Seduta segreta in Consiglio, è polemica

CAVARZERE. «Un’interpretazione del Regolamento dettata dalla volontà di non rendere pubbliche le pecche di questa maggioranza e di chi ne fa parte». Il consigliere Emanuele Pasquali attacca la...

CAVARZERE. «Un’interpretazione del Regolamento dettata dalla volontà di non rendere pubbliche le pecche di questa maggioranza e di chi ne fa parte».

Il consigliere Emanuele Pasquali attacca la decisione della presidente del consiglio comunale, Sabrina Perazzolo, di discutere in seduta segreta le richieste di dimissioni dell’assessore Cinzia Frezzato e del presidente Ipab Fabrizio Bergantin, contenute in due mozioni presentate dallo stesso Pasquali. I motivi sono noti: la Frezzato ha votato (e il suo voto è stato determinante) la concessione di un contributo di tremila euro all’associazione Cplus, presieduta dal figlio Marco Longhin; Bergantin, invece, è stato condannato, in primo grado, dalla Corte dei conti per danno erariale, ovvero per aver “sprecato” i soldi della casa di riposo. Inoltre Bergantin ha percepito, per sé, dall’istituto, rimborsi spese al di fuori dell’indennità di carica. Ma su questo aspetto non c’è, al momento, alcuna sentenza. La Perazzolo, ritenendo che la discussione sulle dimissioni potesse riguardare «la moralità e le correttezza» delle persone coinvolte, applicando l’articolo 48 del Regolamento porte chiuse. Discussione che non c’è ancora stata, a causa di successivi rinvii dei punti all’ordine del giorno ma che, prima o poi, arriverà al pettine. «Ho applicato il Regolamento alla lettera e con imparzialità», afferma la Perazzolo e il prefetto mi ha dato ragione». In realtà la Prefettura, interpellata sulla questione, ha affermato che «rientra nella pertinenza del presidente del consiglio valutare se, nel caso di specie, sussistano i presupposti per la convocazione in seduta segreta», che è cosa leggermente diversa, perché riferita al metodo e non al merito della decisione.

Diego Degan

Video del giorno

Maxi rissa a Savona nel cuore della movida: il degrado della Vecchia Darsena

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi